ATTIVITÀ DELL’ANNO SCOLASTICO

CALENDARIO SCOLASTICO

Il Consiglio d’Istituto, anche su proposta del Collegio Docenti, ha la possibilità di definire degli adattamenti al calendario regionale delle lezioni, in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell'Offerta Formativa.

Il calendario definitivo per ognuno dei tre anni di validità del presente Piano dell’Offerta Formativa, sarà pubblicato annualmente per tempo sul sito web dell'Istituto, dopo che sarà stato reso noto il calendario regionale.

 

 

SCANSIONE DELL’ANNO SCOLASTICO

L’anno scolastico è suddiviso in due periodi di valutazione di lunghezza differente:

  •       il primo periodo coincide con l’avvio delle lezioni e termina il 31 dicembre;
  •       il secondo periodo comincia il 1o gennaio e si conclude con la fine dell'anno scolastico.

Il primo giorno del rientro dalla sospensione dell’attività didattica del periodo natalizio hanno inizio gli scrutini del primo periodo, al fine di far pervenire quanto prima la valutazione, effettuata dai relativi Consigli di Classe, alle famiglie degli allievi.

Nel secondo periodo di valutazione, oltre alla valutazione finale, definita negli scrutini che si svolgono subito dopo il termine delle lezioni, è prevista una valutazione intermedia nel mese di marzo. Ai genitori verrà pertanto inviata una scheda di valutazione intermedia che indicherà, con indicatori sintetici, l'andamento scolastico dei propri figli.

Gli allievi, per i quali il Consiglio di Classe avrà definito, al termine del secondo quadrimestre, la sospensione del giudizio finale, sosterranno le verifiche finali nell'ultima decade del mese di agosto.

 

 

COMPOSIZIONE E RIUNIONI DEI CONSIGLI DI CLASSE

Come stabilisce la normativa vigente, le elezioni dei rappresentanti nei Consigli di Classe, avvengono annualmente entro il 31 ottobre.

Fanno parte dei Consigli di Classe il DS, i docenti di classe, 2 rappresentanti eletti dai genitori e 2 rappresentanti eletti dagli studenti.

La programmazione delle riunioni dei Consigli di Classe, presiedute dal Dirigente Scolastico o, in sua assenza, dal Coordinatore di classe da lui delegato, è riportata in Appendice 7.  

 

I Consigli di Classe generalmente sono convocati prevedendo una durata media di 45 minuti per la componente solo docente e, immediatamente a seguire, per la durata di 15 minuti alla presenza dei rappresentanti dei genitori e degli studenti.

 

RAPPORTI CON I GENITORI

Il ricevimento individuale settimanale  (su prenotazione) viene effettuato nel corso dell’anno scolastico, dalla settimana successiva all’entrata in vigore dell’orario definitivo delle lezioni all’ultima settimana di maggio, con sospensione nelle settimane dei ricevimenti generali pomeridiani e degli scrutini del primo periodo.I docenti con cattedra intera o spezzone di 15 o più ore metteranno a disposizione del ricevimento individuale 1 ora settimanale in un locale dell’Istituto. I docenti con cattedra oraria inferiore alle 15 ore metteranno a disposizione del ricevimento individuale un tempo proporzionato. In casi eccezionali i docenti, contattati tramite la segreteria sono disponibili a colloqui individuali al di fuori dell’orario di ricevimento settimanale.

Il prospetto orario dei ricevimenti è pubblicato sul sito web dell’Istituto.

Il ricevimento collettivo viene effettuato due volte nel corso dell’anno scolastico:

  •         nell’ultima settimana di novembre;
  •         subito dopo la valutazione intermedia del secondo periodo.

La presenza dei docenti si articola ogni volta su tre diverse giornate, dalle ore

17.00 alle 19.00:

  •         Lingua e letteratura italiana, Storia, Diritto, Inglese, Matematica;
  •         Scienze applicate (Scienze naturali e Biologia, Fisica, Chimica), Scienze motorie, Religione Cattolica;
  •         tutte le discipline tecniche non elencate precedentemente.

 

ASSEMBLEE STUDENTESCHE DELL’ISTITUTO

Le date per le Assemblee studentesche d’Istituto sono programmate secondo i seguenti criteri:

  •   alternando tutti i giorni della settimana;
  •   le Assemblee non si possono tenere negli ultimi 30 giorni di scuola.

Ogni Assemblea viene concessa a seguito di richiesta formale da parte dei rappresentanti d’Istituto, con definizione dell’ordine del giorno, nei termini e modi previsti dalla normativa.

Ogni riunione si svolgerà dopo la prima ora di lezione, salvo diverse esigenze legate ai contenuti dell’Assemblea.

Le Assemblee permettono ai ragazzi un momento comune per discutere dei problemi che ritengono più importanti, per formulare proposte o richieste alla dirigenza, per affrontare temi, anche culturali, di loro interesse.

Gli studenti potranno richiedere alla Dirigente Scolastica di autorizzare la partecipazione di esperti esterni.

La partecipazione all’Assemblea viene considerata a tutti gli effetti presenza a scuola, che viene verificata dal docente della prima ora tramite appello e dal docente dell’ora in cui l’Assemblea si conclude tramite contrappello. Solo a questo punto, dopo la verifica dell’autorizzazione del genitore all’uscita anticipata, che dovrà essere rinnovata per ogni Assemblea, lo studente potrà lasciare la scuola.In considerazione del fatto che il tempo dell’Assemblea è considerato a tutti gli effetti tempo scuola, nel caso in cui gli studenti non utilizzassero in modo significativo il tempo a disposizione per l’effettuazione dell’Assemblea, la durata delle lezioni nella stessa giornata potrà essere gradualmente aumentata.

 

ORGANIZZAZIONE DELL’ISTITUTO

L’assetto organizzativo complessivo è funzionale alla gestione della progettazione in base a criteri di valorizzazione delle professionalità e di collegialità.

L'Organizzazione dell'Istituto prevede le articolazioni organizzative riassunte nella seguente tabella ed illustrate dettagliatamente nell'Appendice 8.  

 

Organi

Collegiali previsti dalla normativa

Organi voluti dall'Istituto

Figure di sistema volute dall'Istituto

Figure incaricate direttamente dal

Dirigente

Scolastico

Consiglio di Istituto

 

 

 

 

Comitato Tecnico

Scientifico

 

 

Collegio dei Docenti

 

Segretario Verbalizzante delle riunioni del Collegio dei Docenti

Collaboratori del Dirigente

5 Dipartimenti

5 Capi Dipartimento

STAFF di Dirigenza

Articolazioni del Collegio dei Docenti per Materiao per Area Disciplinare

Docenti Coordinatori di Disciplinao

di Area Disciplinare

Responsabile del

Servizio di

Prevenzione e

Protezione sul

Luogo di Lavoro

 

Responsabili subconsegnatari di Laboratorio

 

 

Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza nei Luoghi di lavoro

 

 

Referenti:

  •                   Educazione alla Salute
  •                   FAI
  •                   per la Consulta degli

Studenti

  •                   Aree Disciplinari             Orientamento in ingresso
  •                   Orientamento in uscita
  •                   delle azioni progettuali
  •                   per le azioni di

tutoraggio dell’Istituto serale

  •                   sito web

Animatore Digitale

 

Commissioni:

  •                   PTOF
  •                   Dispersione Scolastica
  •                   IngleseAlternanza ScuolaLavoro
  •                   Orario
  •                   Borse di Studio
  •                   Carico-Scarico
  •                   Accoglienza stranieri

Funzioni Strumentali, di cui alcune con compiti di coordinamento delle Commissioni

di diretto riferimento

 

 

GRUPPO GLI

 

 

 

Consigli di Classe

 

Coordinatori di Classe

 

 

Segretari Verbalizzanti delle riunioni dei Consigli di Classe

 

 

Tutor di alternanza scuola/lavoro ed eventuale stage estivo (solo per le classi 3^, 4^ e 5^)

 

Comitato di Valutazione del servizio dei docenti

 

 

 

 

Organo di garanzia

 

 

Nucleo di autovalutazione

 

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.