PROGETTO: OTTIMIZZAZIONE DEL RAPPORTO CON IL MONDO DEL LAVORO

Detto Progetto prevede la realizzazione delle seguenti azioni progettuali (da A4 a G4):

 

A4

AZIONE

INIZIATIVE DI ORIENTAMENTO AL MONDO DEL LAVORO

Obiettivo

Porsi in atteggiamento di ascolto rispetto alle richieste degli studenti e fornire loro informazioni e suggerimenti affinché operino in maniera ponderata e consapevole la scelta sul percorso lavorativo o universitario da intraprendere dopo la scuola.

Situazione su cui interviene

Classi quinte.

Attività previste

  •       Partecipazione degli studenti a fiera delle professioni, visite in azienda/cantieri, incontri con soggetti del mondo imprenditoriale, iniziative di orientamento universitario, ecc;
  •       disponibilità dei docenti a colloqui di orientamento con gli studenti.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatore: programmare almeno tre eventi  di orientamento per ogni classe.

 

 

B4

AZIONE

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO E STAGE

ESTIVI

Obiettivo

Fornire agli alunni, oltre alle conoscenze di base, quelle competenze necessarie a inserirsi nel mercato del lavoro, alternando le ore di studio a ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende, per garantire loro esperienza “sul campo”.

Situazione su cui interviene

Classi terze, quarte, quinte.

Attività previste

Per le classi terzesi prevede che gli studenti vengano preparati all’inserimento in azienda grazie all'approfondimento di alcuni temi specifici (es.: tipologie d'impresa, sicurezza nel mondo del lavoro, primo soccorso, antincendio, tipologie di contratti, il bilancio aziendale, la contrattazione sindacale, il lavoro di gruppo, l'organizzazione d'impresa, la gestione di qualità, la cultura cooperativa, ecc.), all’organizzazione di progetti con l’impresa o di attività di simulazione d’impresa e di visite in azienda/cantieri.

Per dette attività saranno messe a sistema le specifiche competenze dei docenti, anche dell'organico del potenziamento e saranno ricercate collaborazioni e sinergie con Associazioni di Categoria, ASS, Enti Camerali, Aziende, Cooperative, ecc.

A partire dalle classi quarte gli studenti verranno introdotti gradualmente in azienda dove svolgeranno piena attività di alternanza nel secondo periodo del quarto anno scolastico e nel corso della classe quinta. I periodi di alternanza potranno essere accompagnati da moduli didattici di approfondimento su specifici temi tecnici altamente professionalizzanti gestiti in sinergia con Datori di Lavoro, Aziende, Associazioni di Categoria (quali ad esempio il

Collegio dei Periti e dei Geometri), Enti di Formazione Professionale.

Verranno inoltre proposte visite didattiche ad

 

aziende e cantieri.

Per gli studenti di classe terza e quarta che ne fossero interessati sarà possibile anche:

l'organizzazione di stage estivi in Italia e in Germania a Bayreuth, dove ha sede l'Istituto Fachoberschule con il quale la nostra scuola vanta un gemellaggio ormai ventennale.

Per gli studenti di classe quarta si prevede la possibilità di attività di stage in un Paese di lingua inglese in relazione all'azione progettuale E3.

Per gli studenti diplomati che ne facciano richiesta, l'Istituto continuerà a d organizzare gli stage post-diploma già realizzati con successo negli anni passati.

Di norma le 400 ore triennali di Alternanza Scuola-Lavoro saranno equamente distribuite sui tre anni di studio.

L’organizzazione di questa attività farà tesoro dei suggerimenti forniti dal Comitato Tecnico

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatori:

  •       Organizzazione dialmeno 130 ore di alternanza scuola lavoro per le classi terze e quarte nell'a.s. 2016/17, per le terze, quarte e quinte negli anni scolastico 2017/18 e 2018/19;
  •       organizzazione di stage estivi per gli studenti di classe terza e quarta che ne facciano richiesta;
  •       organizzazione di stage post diploma per gli studenti diplomati che ne facciano richiesta;
  •       valutazione delle iniziative poste in essere in sede di riunione del Comitato Tecnico

 

C4

AZIONE

MODULI       DI       APPROFONDIMENTO        E

POTENZIAMENTO

Obiettivo

  •         Favorire l’approfondimento di competenze di base e specifiche anche in collaborazione con diversi soggetti del mondo del lavoro, della ricerca (es. Università) e della formazione (es. l’Istituto Tecnico Superiore “A. Volta” che fa capo alla Fondazione “A. Volta”, di cui il nostro Istituto è soggetto promotore e che ha attivato due diversi percorsi di formazione post diploma di Tecnico Superiore nel settore delle Nuove Tecnologie della Vita);
  •         aumentare la capacità di autoimprenditorialità progettuale, di iniziativa e di responsabilità.

Situazione su cui interviene

Alunni di quarta e quinta.

Attività previste

Si prevedono in orario extrascolastico iniziative di approfondimento delle competenze, relative alla lingua inglese, alla matematica, alle materie tecniche.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatore: attivare almeno un modulo di approfondimento per ogni classe quinta.

 

D4

AZIONE

FORMAZIONE SICUREZZA

Obiettivo

  •         Formare gli studenti sui temi della sicurezza nei luoghi di lavoro, come la norma prevede,  in quanto equiparati a lavoratori nel momento in cui sono impegnati in attività laboratoriali;
  •         sensibilizzare gli studenti, futuri lavoratori, sui rischi connessi alle attività lavorative e sull’importanza della loro prevenzione.

Situazione su cui interviene

Tutte le classi.

Attività previste

Gli studenti di tutte le classi devono risultare formati come la norma prevede con riferimento alla formazione generale e specifica dei lavoratori. Detta formazione generale (4 ore) ed

 

alcuni moduli formativi che eccedono rispetto alle 8 ore di formazione specifica, potranno essere fruiti sulla piattaforma di apprendimento a distanza www.sicurezzascuolefvg.itrealizzata dal nostro  Istituto in quanto capofila regionale per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’attività di sensibilizzazione ai temi della sicurezza potrà inoltre prevedere l'adesione a progetti la cui validità è già stata sperimentata negli anni, quale ad esempio l’azione progettuale

INAIL      “STUDENTI      INFORMATI      CITTADINI

SICURI”.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatore: tutti gli studenti frequentanti devono risultare formati ai sensi degli Accordi Stato Regioni, di cui l'ultimo datato 07.07.2016.

 

E4

AZIONE

INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES COME STRUMENTO DI CONNESSIONE INTERDISCIPLINARE NELLA SCIENZA E NELLA SOCIETÀ COMPLESSA DELL’INFORMAZIONE

N.B. L’azione progettuale presentata al MIUR per la richiesta di finanziamento nell’estate 2015 al momento dell’approvazione del presente PTOF (gennaio 2016) non è ancora stata avviata, in quanto il Ministero non ha completato la fase di valutazione dei 1.500 progetti presentati. Ciò comporta l’ipotesi che, in caso di finanziamento, l’azione progettuale possa slittare all’a.s.

2016/17.

Obiettivo

Effettuare divulgazione scientifica per studenti e adulti, con lo scopo di:

  •         far maturare la consapevolezza che l’evoluzione della scienza e della tecnica si realizza solo in presenza di un rigoroso approccio scientifico;
  •         far interagire strettamente il mondo della scuola con quello accademico e produttivo

 

per permettere la definizione di una proposta organica di diffusione scientifica ed un contemporaneo aggiornamento dei docenti;

  •         far entrare gli studenti dell’ultimo anno in contatto con il mondo universitario, impegnandosi in attività laboratoriali di livello accademico;
  •         far sì che gli studenti formati nell’a.s. 2015/16, nel successivo a.s. possano essere impegnati in attività di divulgazione scientifica verso studenti del “Volta” del biennio e verso iscritti all’Università della Libera Età di Trieste.

Situazione su cui interviene

Tutte le classi.

Attività previste

  •         Attività di progettazione interdisciplinare tra docenti del “Volta”, Universitari e tecnici delle aziende coinvolte;
  •         conferenze su specifici temi di divulgazione scientifico tecnologica;
  •         attività laboratoriali in sinergia con l’Università e alcune aziende del territorio per gli studenti di tutte le classi;
  •         nell’anno scolastico successivo, attività di divulgazione scientifica operata da alcuni  studenti che hanno partecipato all’azione  progettuale verso studenti del “Volta” del biennio, verso studenti di alcune classi terze degli Istituti Secondari di Primo Grado e verso iscritti all’Università della Libera Età di Trieste. Gli studenti divulgatori saranno seguiti da un docente tutor.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatore: realizzazione di tutte le attività previste secondo la tempistica programmata.

 

F4

AZIONE

LABORATORIO        TERRITORIALE        PER

L’OCCUPABILITA’  - MULTILAB  (AZIONE

 

 

SUBORDINATA AL FINANZIAMENTO DEL

MIUR) – FAB-LAB

Obiettivo

Creare un laboratorio digitale (Multilab), aperto al territorio che permetta la realizzazione di esperienze didattiche innovative e nel contempo l'attivazione di iniziative di formazione professionale  e sperimentazione.

L’azione progettuale non verrà realizzata per mancato finanziamento del MIUR, mentre per l’a.s. 2016-17 si prevede l’attivazione del Progetto speciale a finanziamento regionale Fab-Lab.

Situazione su cui interviene

Potenziamento     dell’attività didattica laboratoriale.

Attività previste

  •         Realizzazione di prototipi in  3D,  videoriprese e tutorial sulla stampante 3D;  
  •         percorso didattico-educativo di peer education con alunni di Scuole secondarie di primo grado;
  •         attività di formazione dei docenti.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatori:

  •         piena realizzazione degli obiettivi previsti dal bando;
  •         valutazione dell’efficacia dell’azione progettuale della sua efficacia tramite questionario a docenti e studenti.

 

 

G4

AZIONE

BASI DI FISIOLOGIA DEI SISTEMI BIOLOGICI ED ELETTROFISIOLOGIA

Obiettivo

Integrare le materie di indirizzo del percorso di studi dell'articolazione di Elettronica (curvata in ottica biomedicale) con basi di Fisiologia dei sistemi biologici.

Situazione su cui interviene

Classe         quarta         e        quinta           dell’articolazione elettronica.

Attività previste

Ore di insegnamento per gli studenti, per la trattazione di argomenti relativi alle basi di anatomia e fisiologia umana e alla elettrofisiologia e rispettive applicazioni.

OBIETTIVO DI PROCESSO ANNUALE

Indicatore: svolgere almeno 8 ore di attività didattica aggiuntiva, possibilmente in modalità CLIL.

 

INDICATORI E RISULTATI ATTESI al termine del triennio 2016/19

Si prevede che l'attivazione delle azioni progettuali sopra rappresentate, riferibili al progetto Ottimizzare il rapporto con il mondo del lavoro, possa  portare nel triennio 2016/19, alla soddisfazione di almeno l'80% dei Datori di Lavoro intervistati in merito alle competenze espresse dagli studenti di classe quinta impegnati in attività di alternanza scuola/lavoro, stage estivo o stage post diploma.

INDICATORE

RISULTATO ATTESO

Grado di soddisfazione espresso dai datori di lavoro in merito alle competenze espresse dagli studenti di classe quinta dell'Istituto impegnati in attività di alternanza scuola/lavoro, stage estivo o stage post diploma.

Almeno l'80% dei Datori di Lavoro intervistati esprime, al termine del triennio 206/19, soddisfazione in merito alle competenze espresse dagli studenti di classe quinta impegnati in attività di alternanza scuola/lavoro, stage estivo o stage post diploma.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.