PREVISTI DAL POF 2016/19

PRIMA ANNUALITA’

a.s. 2016/17

 

Il Consiglio d’Istituto

 

VISTO il POF 2016/19 predisposto dal Collegio dei Docenti ed approvato dal Consiglio di Istituto in data 18 gennaio 2016, delibera n. 38;

CONSIDERATO che la prima revisione del POF 2016/19, predisposta dal Collegio dei Docenti in data odierna,verrà sottoposta all’approvazione del Consiglio di Istituto in data 09.11.2016;

CONSIDERATO che la Dirigente Scolastica ha integrato le proprie Linee di Indirizzo con nota prot. n. 4308/B10, circ. n. 87, dd. 04.11.2016;

CONSIDERATO il Piano delle Attività dei Docenti per l’a.s. 2016/17, adottato dalla Dirigente Scolastica con nota prot. n.4072/B10 dd.17.10.2016;

CONSIDERATE le specificità dell’Organico del Potenziamento assegnato all’Istituzione Scolastica per gli anni scolastici 2016/19, le competenze di tutti i Docenti in servizio presso l’Istituto e le proposte progettuali presentate dai Docenti individuati quali Responsabili delle diverse azioni progettuali;

CONSIDERATA la delibera n. 22 dd. 07.11.2016 con la quale il Collegio dei Docenti ha proposto al Consiglio d’Istituto il Piano di Attuazione dei Progetti previsti dal POF 2016/19

delibera 

con n.7 favorevoli

                  nessun contrario

                  1 astenuto

        

per l’anno scolastico 2016/17

il seguente Piano di Attuazione dei Progetti previsti dal POF 2016/19:

 

1) PROGETTO: AZIONI DI CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA

 

A1 - Accoglienza alle classi prime

 

DOCENTE RESPONSABILE

Leprini

CLASSI COINVOLTE

Tutte le prime

NUMERO ALLIEVI

133

DESCRIZIONE

Lo scopo dell’azione progettuale è cercare di creare un gruppo classe che ascolti, comprenda e aiuti i propri compagni; così tutti possono esprimersi al meglio. Sono previsti due interventi di tre ore nelle classi, alla presenza di un esperto e due insegnanti. In questo modo l’esperienza viene condivisa e poi riportata al consiglio intero. I ragazzi apprezzano il fatto che gli insegnanti abbiano, in questo contesto, un diverso ruolo.

B1 - Organizzazione di uno sportello di ascolto con la presenza di un esperto in classe sportello d’ascolto

DOCENTE RESPONSABILE

Leprini

CLASSI COINVOLTE

Tutte

NUMERO ALLIEVI

20

DESCRIZIONE

Viene proposto uno sportello a prenotazione, vengono così sfruttate al meglio le poche ore previste. Su richiesta di uno studente (a volte pungolato da un docente) viene interpellata la responsabile che organizza l’incontro. Questo si svolge in un ambiente piccolo ma riservato a questo scopo. In casi particolari vi possono accedere anche i genitori.

C1 - Organizzazione di iniziative di educazione alla salute intese anche come prevenzione alle dipendenze

DOCENTE RESPONSABILE

Degasperi

CLASSI COINVOLTE

Attività 1: classi seconde

Attività 2: classi seconde

Attività 3: classi seconde e quinte

Attività 4: tutte le classi dell’Istituto

 

NUMERO ALLIEVI

Attività 1: 110

Attività 2: 110 (classi seconde) + 112 (classi quinte)

Attività 3: 110  

Attività 4: 630 (tutte le classi)

DESCRIZIONE

Attività 1: PREVENZIONE ALCOLISMO  

Gli studenti delle classi seconde saranno guidati dai volontari dell’associazione A.S.T.R.A. in un percorso che è finalizzato a fare conoscere meglio gli effetti dannosi dell'alcool sull'organismo e sul comportamento e  a rendere i ragazzi più consapevoli e competenti dei rischi legato all’abuso di alcolici. Attraverso testimonianze, gli studenti verranno sensibilizzati sulle diverse problematiche che possono insorgere in seguito all'abuso di bevande alcoliche e verrà messa in discussione la "cultura" dell'abuso di sostanze alcoliche come sinonimo di libertà e di divertimento. È previsto un incontro per classe in orario curricolare.

 

Attività 2: ALIMENTAZIONE, INTEGRAZIONE E SPORT NELL’ADOLESCENTE

Esperti nel campo della nutrizione e della medicina dello sport spiegheranno ai ragazzi l’importanza di una corretta alimentazione associata ad uno stile di vita equilibrato, in particolare se abbinata ad una corretta pratica sportiva. In questo modo, gli studenti saranno indirizzati verso scelte alimentari più consapevoli, anche al fine dell’ottimizzazione della resa sportiva. Per ciascuna delle classi seconde, sono previsti due incontri in orario curricolare, accorpando più classi. Nell’incontro rivolto alle classi quinte verranno approfonditi i temi dell’utilizzo errato di integratori alimentari e del doping.

 

Attività 3: INFORMAZIONE/FORMAZIONE PER LA PREVENZIONE DELLE TOSSICODIPENDENZE

Un esperto illustrerà gli effetti dannosi delle sostanze d'abuso sull'organismo e sul comportamento e spiegherà i meccanismi della dipendenza al fine di sensibilizzare gli studenti sulle problematiche che possono insorgere in seguito all'abuso di sostanze e di  renderli consapevoli e competenti dei rischi al fine di implementare uno stile di

 

 

vita corretto. E’ previsto un incontro per classe in orario curricolare, accorpando più classi seconde.  

È previsto anche un incontro per i docenti al fine di informare sulla diffusione delle diverse tipologie di sostanze d'abuso tra giovani ed adolescenti e sui loro effetti a danno di organi e sistemi.

Attività 4: L’Istituto fa parte del gruppo di scuole che ha sottoscritto l’accordo di rete “Verso una scuola che promuove salute” con l’Azienda Assistenza Sanitaria n.1 Triestina e il Comune di Trieste. L’azione progettuale prevede il coinvolgimento dei docenti, degli studenti e dei genitori con l’istituzione di un gruppo di lavoro che ha la funzione di coordinamento e indirizzo del proprio istituto e di raccordo con il gruppo di lavoro interistituzionale.

D1 - Orientamento in ingresso degli studenti dell'ultimo anno della Scuola secondaria di primo grado

DOCENTE RESPONSABILE

Dibilio, de Colombani, Ferlin

CLASSI COINVOLTE

Classi terze della Scuola secondaria di primo grado della provincia

NUMERO ALLIEVI

200

DESCRIZIONE

  •       Lezioni aperte (alla mattina): è un’occasione per entrare in contatto con la realtà dell’Istituto vivendo una giornata da studente di scuola superiore. Si opererà in laboratorio di chimica, in laboratorio tecnologico, in laboratorio elettrotecnico ed in cantiere edile, eventualmente in altri laboratori.
  •       Open Lab (al pomeriggio): si tratta di unità didattiche appositamente pensate per studenti di Scuola secondaria di primo grado, sviluppate in laboratorio, inerenti alle materie di: automazione e robotica, elettrotecnica, informatica, costruzioni, ambiente e territorio, disegno tecnico al computer (Autocad), di tecnica dei motori, elettronica e telecomunicazioni.

E1 - Attuazione dell'orientamento degli studenti del secondo anno del percorso di studi

DOCENTE RESPONSABILE

Loco

 

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi seconde

NUMERO ALLIEVI

105

DESCRIZIONE

Orientare gli studenti del secondo anno alla scelta dell’articolazione o dell’indirizzo. Verranno organizzate attività di presentazione delle diverse articolazioni di studio da parte di studenti di classe quinta e di docenti.

F1 - Attivazione di gruppi di studio pomeridiani

DOCENTE RESPONSABILE

a)    Tuillier: sportello di recupero delle competenze linguistiche di base per gli alunni del primo biennio

b)    Frisenna/Tuillier: gruppi di studio pomeridiano per alunni con DSA e/o in difficoltà del secondo biennio e dell’ultimo anno.

c)    de Manzano: Peer to Peer

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi del primo biennio, del secondo biennio e dell’ultimo anno

NUMERO ALLIEVI

a)    PER         LO      SPORTELLO DI       RECUPERO DELLE

COMPETENZE LINGUISTICHE DI BASE:

Primo biennio: Il corso si rivolge a tutti quegli alunni che nelle prove d'ingresso o in quelle successive abbiano evidenziato carenze nella loro preparazione di base.

b)    PER I GRUPPI DI STUDIO POMERIDIANO FORMATI DA STUDENTI CON DSA E/O IN DIFFICOLTÀ’:

Secondo biennio e ultimo anno: il gruppo di studio è aperto agli studenti con DSA e a tutti quelli in difficoltà che desiderano partecipare.

Il numero degli studenti è da considerarsi variabile anche in considerazione delle singole situazioni che possono verificarsi nel corso dell’anno.

c)    PER L’AZIONE PROGETTUALE PEER TO PEER:

Primo biennio: tutti gli studenti in difficoltà che

 

 

vengano segnalati dai Consigli di classe.

Secondo biennio e ultimo anno: 15/20 studenti tutor eccellenti nelle varie materie che vengano segnalati dal Consiglio di classe o che desiderino partecipare.

Il numero degli studenti è da considerarsi variabile anche in considerazione delle singole situazioni che possono verificarsi nel corso dell’anno.

DESCRIZIONE

a)    PER         LO      SPORTELLO DI       RECUPERO DELLE

COMPETENZE LINGUISTICHE DI BASE

Il corso si articolerà in tre ore settimanali durante le quali gli studenti delle classi prime e seconde potranno esercitarsi nelle diverse tipologie di produzione scritta con la guida di un docente.

 

b)    PER I GRUPPI DI STUDIO POMERIDIANO FORMATI DAGLI ALUNNI CON DSA E/O IN DIFFICOLTÀ’

I gruppi di studio si riuniranno con cadenza settimanale per tutto l’anno scolastico.  

Gli allievi avranno la possibilità di studiare gli argomenti trattati in classe sotto la guida di due docenti, che si occuperanno di dare loro una corretta impostazione di studio, di rispondere ai loro dubbi e di aiutarli nel recupero delle carenze eventualmente emerse.

 

c)    PER L’AZIONE PROGETTUALE PEER TO PEER:

L’ azione progettuale di PEER EDUCATION ha alla base le figure di studenti-tutor e studenti in difficoltà, individuati e supportati dai Consigli di classe.Gli studenti tutor, dopo una breve formazione, si impegnano nell’aiuto dei compagni in difficoltà scolastica su prenotazione in pomeriggi concordati favorendo così la solidarietà, l’integrazione e l’acquisizione di competenze dei singoli studenti in difficoltà. Pertanto tale azione progettuale contribuisce sia alla valorizzazione delle eccellenze del nostro Istituto, sia al recupero/potenziamento delle situazioni di difficoltà, nell’ottica del superamento della dispersione scolastica.

G1 - Educazione Ospedaliera: non attivo

H1 - Gruppo Sportivo

 

DOCENTE RESPONSABILE

Marassi

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi dell’Istituto

NUMERO ALLIEVI

Tutti

DESCRIZIONE

Attivazione Centro Sportivo Studentesco da svolgere in orario extrascolastico su base volontaria strutturato per un corretto avviamento dei giovani alla pratica sportiva onde migliorare le abitudini di vita e la salute.Proposta e valorizzazione delle attività ludico motorie convenzionate e non, valide alla promozione della cultura sportiva e per rafforzare la  socializzazione tra gruppi e gruppo classe.  Promozione del diritto degli studenti alle esperienze ludico motorie, mediante l’invito alla partecipazione di tutti gli studenti ai tornei interni di calcio, basket, pallavolo, tennis tavolo, ecc. e la partecipazione alle manifestazioni tra istituti ai Campionati Studenteschi nell’anno scolastico 2016/2017.

I1 - Coro Scolastico

DOCENTE RESPONSABILE

Baldas

CLASSI COINVOLTE

Tutte: gruppo di interesse

NUMERO ALLIEVI

20-30

DESCRIZIONE

I ragazzi parteciperanno ad un’attività di canto corale sotto la direzione di un maestro direttore individuato dalla scuola. Con il canto corale, ai ragazzi verrà proposto un percorso di educazione musicale che sviluppa la sensibilità estetica dei giovani ma, al tempo stesso, educa allo spirito di gruppo, alla condivisione, alla cittadinanza.

Le prove del coro avranno cadenza settimanale per la durata di due ore.

Il coro parteciperà:

-nel mese di aprile alcoro polifonico delapiazzaincantata a Napoli che lo scorso anno ha visto la partecipazione di 13.000 giovaniprovenienti da 63provincedi 17 regioni(previa approvazione delle famiglie e ottenimento del finanziamento sul bando Regione Campania a copertura delle spese di viaggio);

 

 

-nel mese di maggio alla rassegna di cori scolastici “Coralmente” che si terrà presso il Politeama Rossetti.

Le attività del coro saranno programmate dal direttore in collaborazione con il docente referente che ne curerà e garantirà l’integrazione con gli altri progetti e le finalità individuate dalla scuola.  

J1 - Leggere e scrivere

Vengono qui ricomprese diverse azioni progettuali:

DOCENTE RESPONSABILE

a)

Perissutti per il Giornalino

 

b)

Cataldi, de Manzano, Perissutti per Biblioteca

 

c)

de Manzano per Laboratorio giornalismo

CLASSI COINVOLTE

a)

Tutte le classi in particolare le classi seconde, terze e quarte

 

b)

Tutte

 

c)

1F, 1H, 2B, 3C, 4E

NUMERO ALLIEVI

a)

Tutti gli interessati

 

b)

Tutti

 

c)

26 + 23 19 +12 + 22

DESCRIZIONE

a)

GIORNALINO SCOLASTICO: l’editoria di classe viene proposta come strumento didattico importante per motivare e stimolare gli alunni alla scrittura, anche come comunicazione verso l’esterno. L’intento di far apprendere ai ragazzi le capacità di documentare e raccontare attraverso un lavoro di cooperazione e di divisione dei compiti, sviluppando responsabilità individuale dei partecipanti. Ricaduta: promozione dell’Istituto, sviluppo delle competenze specifiche degli alunni di costruire un testo di cronaca.

 

b)

BIBLIOTECA: l’azione progettuale si propone di riaprire la biblioteca del nostro istituto, di incentivarne l'utilizzo da parte degli studenti della scuola e di proseguire le attività già in corso: la catalogazione SBN dei volumi, il controllo dei prestiti-resi, la valorizzazione della mostra

 

 

sulla storia del nostro istituto. Per incrementare gli orari di apertura e per proseguire le altre attività già indicate ci si propone di richiedere l'impiego di stagisti universitari (previo bando). In particolare ora che la scuola prevede anche attività pomeridiane la biblioteca può divenire un luogo di studio per allievi, docenti e persino per studiosi esterni. Proseguirà la collaborazione con l'associazione DAMATRÀ e con la dott. Norio dell'Archivio diplomatico della Biblioteca Comunale, per la promozione della lettura e con il prof. Marzona che da anni collabora volontariamente al riordino dei libri.

c)LABORATORIO GIORNALISMO: grazie all’iniziativa offerta dal quotidiano locale “Il Piccolo” alcune classi dell’Istituto incontreranno giornalisti e saranno impegnate nella produzione di articoli che potranno essere pubblicati sulla citata testata locale.

K1 - Volontari e Solidali

DOCENTE RESPONSABILE

a)

Centi per Natale di solidarietà

 

b)

Baldas per Volontariato

CLASSI COINVOLTE

a)

3 E IN , 4 I MM, 5 F IN

 

b)

Volontariato: tutte, gruppo di interesse

NUMERO ALLIEVI

a)

55

 

b)

Volontariato: 40

DESCRIZIONE

a)

Sensibilizzare gli allievi sulle situazioni difficili di ragazzini di altre parti del mondo e nello stesso tempo creare un clima di fraternità tra tutte le componenti della scuola. Verranno organizzate iniziative natalizie per la raccolta di fondi da destinare ad azioni di solidarietà.

 

b)

Gli studenti parteciperanno a degli incontri con i referenti di diverse realtà del nostro territorio attive nel mondo del volontariato sociale e del terzo settore. Di tali incontri verrà data comunicazione alle famiglie. I ragazzi, dopo gli incontri formativi, avranno la possibilità di scegliere di partecipare ad alcune delle attività di volontariato proposte dalle diverse

 

 

associazioni con un impegno orario che verrà stabilito di comune accordo tra alunni ed ente. Le attività di volontariato saranno svolte in maniera autonoma dagli studenti ma sarà messo in atto un coordinamento, tra associazione e scuola, attuato dal docente referente con l’obiettivo di garantire che le diverse esperienze siano adeguate alle esigenze e alle competenze degli studenti coinvolti.

L1 - FAI: apprendisti Ciceroni

DOCENTE RESPONSABILE

de Manzano, de Maria

CLASSI COINVOLTE

Tutte

NUMERO ALLIEVI

15 apprendisti Ciceroni

DESCRIZIONE

L’azione progettuale FAI prevede la partecipazione delle classi del nostro Istituto alle “Mattinate FAI” e l’individuazione e formazione di apprendisti Ciceroni volontari. Gli allievi apprendisti saranno guidati nel percorso di formazione culturale da professionisti di chiara fama (storici, architetti, ingegneri), dai responsabili del FAI, e dai docenti responsabili dell’azione progettuale mediante lezioni pomeridiane e visite guidate alle strutture del Palazzo del Lloyd e a Piazza Unità d’Italia. L'apprendimento sarà facilitato mediante la predisposizione di dispense, che gli allievi dovranno studiare, anche grazie ad alcune lezioni di ripasso e simulazioni di esposizione dei contenuti richiesti, sempre sotto la guida dei docenti responsabili dell’azione progettuale. Quest’anno tra i formatori c’è un nostro ex allievo dell’Istituto, nell’ottica della continuità.

M1 - I Colloqui Quotidiani

DOCENTE RESPONSABILE

Dirigente Scolastico

CLASSI COINVOLTE

Tutte

NUMERO ALLIEVI

Tutti

DESCRIZIONE

Il tempo dei riposi viene riconosciuto a tutti gli effetti come tempo educativo, durante il quale i docenti in servizio nell’ora che precede e in quella che segue il riposo sono a disposizione degli studenti per colloqui, chiarimenti,

 

consigli e qualsiasi altro intervento si renda necessario. Ciò dovrebbe agire sul benessere dei ragazzi e in generale sul clima relazionale e la motivazione scolastica.

 

 

2) PROGETTO: AZIONI DI MIGLIORAMENTO DEGLI ESITI DELLE MATERIE SCIENTIFICO-

TECNOLOGICHE IN USCITA DAL PRIMO BIENNIO

A2 - Il nostro libro di Fisica

DOCENTE RESPONSABILE

Smailagic

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi del biennio

NUMERO ALLIEVI

Circa 250

DESCRIZIONE

Azione progettuale per la scrittura del libro elettronico interattivo di classe prima, in sostituzione di un testo tradizionale. Si prevede che il libro elettronico sia strutturato su una parte teorica, un eserciziario e una raccolta delle esperienze del laboratorio di Fisica.

B2 - Sportelli pomeridiani permanenti

DOCENTE RESPONSABILE

Dirigente Scolastico

CLASSI COINVOLTE

 

NUMERO ALLIEVI

A seconda dei bisogni individuali.

DESCRIZIONE

Per l’a.s. in corso, sulla base dell’Organico assegnato all’Istituto, sono organizzati sportelli permanenti di Matematica e Inglese per tutte le classi, Fisica per le classi del biennio. Per le materie di area tecnica del secondo biennio e ultimo anno un supporto allo studio pomeridiano sarà organizzato sulla base delle esigenze espresse dal livello degli apprendimenti degli studenti.

C2 - Preparazione e partecipazione a giochi connessi alle discipline di studio (ad es. giochi di Archimede, della chimica, delle scienze, ecc.)

 

DOCENTE RESPONSABILE

a)

Voccia: Giochi di Archimede

 

b)

Degasperi: Olimpiadi delle scienze naturali

 

c)

Vernier: Giochi della Chimica

 

d)

Zamberlan: Olimpiadi italiane di Astronomia

 

e)

Lollis: Olimpiadi di Informatica

CLASSI COINVOLTE

a)

Per i Giochi di Archimede: tutte le classi della scuola

 

b)

Per le Olimpiadi delle scienze naturali: gruppo di interesse di studenti del biennio

 

c)

Per i Giochi della Chimica: alunni delle classi seconde che si sono maggiormente distinti, a giudizio dei

rispettivi docenti, nelle attività curricolari

 

d)

Per le Olimpiadi italiane di astronomia: studenti interessati dei primi tre anni

 

e)

Per le Olimpiadi di Informatica: studenti delle classi del secondo biennio ed eventualmente classi quinte dell’articolazione di Informatica

NUMERO ALLIEVI

a)

Per i Giochi di Archimede: circa 80

 

b)

Per le Olimpiadi delle scienze naturali, i giochi della chimica e le olimpiadi di astronomia: gruppi di interesse

 

c)

Per le Olimpiadi di Informatica: da definire

DESCRIZIONE

a)

Giochi di Archimede: Gli allievi selezionati in tutte le classi della scuola dai rispettivi docenti di matematica parteciperanno alla prima fase delle Olimpiadi della matematica (Giochi di Archimede), gara di tipo promozionale; in seguito, gli allievi che avranno ben figurato nella prima fase parteciperanno alle Gare Provinciali di Selezione nel mese di febbraio. Obiettivo dell’azione progettuale è proporre un approccio alla matematica diverso da quello scolastico.  

 

b)

Olimpiadi delle scienze naturali: gli studenti interessati e motivati delle classi del biennio parteciperanno alla

 

 

prova di selezione di Istituto. I primi classificati parteciperanno alla fase regionale prevista per il 29 marzo 2017.

c)    Giochi della chimica: la selezione avverrà a cura dei docenti delle singole classi

d)    Olimpiadi di astronomia: gli studenti interessati e motivati delle classi dei primi tre anni parteciperanno alla prova di selezione di Istituto. I primi classificati, a seconda del punteggio raggiunto  e in base al giudizio delle giurie di preselezione, potranno accedere alla gare interregionale.

La partecipazione alle Olimpiadi e ai Giochi di Scienze integrate/ Astronomia ha le seguenti finalità:

-    fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni chimici e dei processi naturali;

-    realizzare un’occasione di conoscenza e di scambio di idee con studenti di altre scuole della regione;

-    sperimentare una modalità di approccio alternativo allo studio delle discipline scientifiche.

e)    Olimpiadi di Informatica: gli studenti verranno iscritti a partecipare alle fasi d’Istituto e successive della competizione.

D2 - Attività per classi aperte in alcune unità didattiche delle materie scientifiche del primo biennio

DOCENTE RESPONSABILE

Degasperi

CLASSI COINVOLTE

Classi prime e classi seconde

NUMERO ALLIEVI

133 (classi prime) + 110 (classi seconde)

DESCRIZIONE

L’obiettivo è rendere la didattica più proficua e intervenire tempestivamente quando se ne ravvisi la necessità attraverso la compresenza, ove possibile, e secondo modalità di esecuzione e scelta di strumenti che verranno di volta in volta concordati dai docenti coinvolti.

 

E2 - Raccordi disciplinari di Scienze e tecnologie applicate

DOCENTE RESPONSABILE

Loco

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi seconde

NUMERO ALLIEVI

105

DESCRIZIONE

Favorire lo svolgimento della disciplina STA secondo le indicazioni delle linee guida degli Istituti Tecnici: vengono previsti incontri di programmazione tra i docenti di STA, Matematica, Chimica e Fisica interessati. Per l’indirizzo Informatica ed Elettronica si prevedono attività di programmazione di Arduino.

F2 - A confronto con la scienza

DOCENTE RESPONSABILE

Baldas

CLASSI COINVOLTE

Classi terze: gruppo di interesse

NUMERO ALLIEVI

30

DESCRIZIONE

Verranno organizzate delle tavole rotonde con alcune importanti realtà scientifiche del nostro territorio.

Gli incontri con gli esperti avranno come obiettivo quello di confrontarsi sulle meraviglie dello sviluppo delle scienze e le grandi potenzialità dell’uomo sposando l’idea di Budinich, fondatore assieme a Abdus Salam dell’ICTP,  secondo cui “la scienza sia al servizio della pace, aiutando gli scienziati provenienti dai Paesi in via di sviluppo a condurre le loro ricerche, e creando un ambiente internazionale e solidale in cui il terreno comune della scienza potesse aiutare ad abbattere barriere e smorzare conflitti”.

Un secondo momento vedrà la progettazione, sfruttando le competenze tecniche specifiche degli studenti, di un’attività da svolgere nel triennio 2016-2019 con gli enti scientifici per vedere come concretamente la scienza possa essere al servizio di questo alto ideale.

G2 - Incontro famiglie allievi biennio

 

DOCENTE RESPONSABILE

Degasperi

CLASSI COINVOLTE

Classi prime e classi seconde

NUMERO ALLIEVI

133 (classi prime) + 110 (classi seconde)

DESCRIZIONE

Verrà organizzato un incontro specifico possibilmente dopo la metà di novembre, in orario pomeridiano, per le famiglie degli allievi del primo biennio. A partecipare all'incontro sarebbe auspicabile che ci fossero i coordinatori dei Dipartimenti coinvolti nel biennio e i coordinatori-tutor delle classi.

Gli obiettivi dell’iniziativa sono i seguenti:

-    presentazione alle famiglie delle attività principali programmate per il piano di miglioramento volte in particolare al biennio;

-    eventuale scambio di esperienze tra famiglie con già un vissuto nella nostra scuola e famiglie di ragazzi in entrata.

H2 - Unità di Apprendimento nell'ottica della continuità tra Scuola secondaria di primo e di secondo grado

DOCENTE RESPONSABILE

Dall’Antonia

CLASSI COINVOLTE

Classi seconde del nostro Istituto (ITS) + classi Scuole secondarie di primo grado (SMS) in rete col nostro istituto

NUMERO ALLIEVI

team di non più di 5 allievi per classe seconda, non più di tre classi provenienti dalle Scuole secondarie di primo grado

DESCRIZIONE

Il team dei docenti e degli allievi dell’ITS lavora fondamentalmente su moduli in collaborazione con docenti delle Scuole secondarie di primo grado in un’ottica di reale verticalità dei percorsi curricolari. Particolare attenzione verrà posta nel controllo dell'equilibrio “attività in progetto/ richieste prestazioni/ età degli allievi” in ciascun ordine scolare.

In particolare gli allievi dell’ITS saranno protagonisti diretti della comunicazione agli allievi più giovani. In questo compito essi saranno assistiti di tutti i docenti

 

Si prevedono dunque alcune ore di ospitalità nei laboratori dell'ITS “Volta” delle classi delle Scuole secondarie di primo grado e sarà in questa occasione che si potranno realizzare delle attività di peer education tra ragazzi di diverse età.

Il miglioramento dei progressi nelle prestazioni degli allievi dell’ITS, rispetto ad un percorso più tradizionale, relativamente a conoscenza, comprensione, padronanza degli argomenti affrontati nei moduli previsti è infatti l'obiettivo più immediato di queste azioni.

NB: L’azione progettuale sarà realizzato previa disponibilità di finanziamento esterno

I2 - La matematica in parallelo

DOCENTE RESPONSABILE

Bradamante

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi dell’istituto dalla 1^ alla 4^

NUMERO ALLIEVI

Circa 540 allievi (27 classi)

DESCRIZIONE

L’azione progettuale si propone di uniformare i programmi di tutte le classi dell’Istituto, per favorire i frequenti cambi di sezione degli alunni o eventuali accorpamenti di due classi per formarne un’unica.

Gli insegnanti di matematica hanno già svolto 6 ore di riunione per materia, per concordare programmi comuni e verifiche finali a maggio comuni per tutte le classi dalla 1^ alla 4^.

In particolare nei vari gruppi delle classi prime si realizzeranno verifiche comuni anche durante l’anno, compatibilmente con i programmi realizzati da ogni docente.

 

3) PROGETTO: POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE IN LINGUA INGLESE DEL SECONDO BIENNIO E DELL'ULTIMO ANNO DEL PERCORSO DI STUDI

 

A3 - Certificazione conoscenza lingua inglese

DOCENTE RESPONSABILE

Pettener

CLASSI COINVOLTE

Tutte

NUMERO ALLIEVI

Studenti che devono completare il corso iniziato nell’a.s. 2015-2016 e studenti che accettano di frequentare il corso a pagamento nell’a.s. 2016-2017.

DESCRIZIONE

Per gli studenti che devono completare il corso iniziato nell’anno scolastico 2015-2016 si prevedono alcune lezioni che permettano poi di sostenere l’esame di certificazione europea livello B1 e B2 (QCER).

Per glistudenti che accettano di frequentare il corso a pagamento nell’a.s. 2016-2017, saranno organizzate delle lezioni finalizzate al superamento dello stesso esame di certificazione europea.

B3 - Conferenze e incontri in lingua inglese per le classi quinte

DOCENTE RESPONSABILE

Pettener

CLASSI COINVOLTE

Classi quinte.

NUMERO ALLIEVI

115

DESCRIZIONE

Nella sede dell’Istituto si terranno conferenze in lingua inglese con esperti di varie discipline. Alle lezioni seguirà un dibattito in lingua inglese a cui gli studenti parteciperanno attivamente.

C3 - Attività CLIL

DOCENTE RESPONSABILE

Pettener

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi quinte

Classi prime - prof. Degasperi: 1H, 1E, 1B;

Classi seconde - prof. Tommasoni: 2E, 2B, 2C.

NUMERO ALLIEVI

Tanti quanti gli iscritti alle classi interessate.

DESCRIZIONE

Le classi coinvolte svolgeranno alcuni moduli di materie tecniche e scientifiche strutturati secondo la metodologia CLIL utilizzando l’inglese come lingua curricolare. I moduli saranno tenuti da insegnanti certificati CLIL o da insegnanti di materie tecniche con buona conoscenza della lingua straniera affiancati da un docente d’inglese.

D3-L'inglese per il lavoro

DOCENTE RESPONSABILE

Pettener

CLASSI COINVOLTE

Adesione volontaria dalle classi terze, quarte e quinte.

NUMERO ALLIEVI

Da definire.

DESCRIZIONE

Si tratta di incontri pomeridiani con un docente dell’istituto, strutturati a moduli, per la stesura di curriculum vitae in lingua inglese, esercitazioni a colloqui di lavoro, ricerche di mercato, ricerche tecniche, scrittura di relazioni tecniche, scrittura di lettere motivazionali, gestione di colloqui telefonici ed altre attività in lingua inglese utili nel contesto lavorativo.

E3-Esperienza di studio in un Paese anglofono

DOCENTE RESPONSABILE

Benci

CLASSI COINVOLTE

Tutte, su base volontaria.

NUMERO ALLIEVI

Tutti gli alunni interessati.

DESCRIZIONE

Viaggio studio di una settimana che consiste in un corso di lingua inglese di 15-20 ore nella città visitata, presumibilmente Oxford, in una scuola accreditata presso il Ministero dell’Educazione inglese.

Oltre al potenziamento linguistico, l’obiettivo è quello di approfondire la  conoscenza della cultura e della geografia del Paese e di incrementare la motivazione all’apprendimento della lingua.

F3 - Corso di lingua tedesca

AZIONE PROGETTUALE NON REALIZZATA NEL CORRENTE A.S.

 

4) OTTIMIZZAZIONE DEL RAPPORTO CON IL MONDO DEL LAVORO

A4 - Iniziative di orientamento al mondo del lavoro

DOCENTE RESPONSABILE

Pregara

CLASSI COINVOLTE

Tutte le classi quinte

NUMERO ALLIEVI

115

DESCRIZIONE

Agli studenti verrà data la possibilità di incontrare i rappresentanti e/o visitare le realtà didattiche e occupazionali presenti sul territorio della provincia in particolar modo e della regione dove possibile, nei modi e nei termini che saranno resi pubblici durante l’anno scolastico.

A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si prevede la partecipazione all’iniziativa “Porte aperte” dell’Università di Trieste, incontri con i Collegi Professionali, coi rappresentanti degli ITS presenti in regione, attività propedeutica con la Camera di Commercio di Trieste.

B4 - Alternanza scuola/lavoro e stage estivi

DOCENTE RESPONSABILE

Pregara, Gorgatto

CLASSI COINVOLTE

Terze, quarte e quinte

NUMERO ALLIEVI

356

DESCRIZIONE

Per le classi terze gli studenti verranno preparati all’inserimento in azienda grazie all’approfondimento di alcuni temi specifici (es.: tipologie d’impresa, sicurezza nel mondo del lavoro, primo soccorso, antincendio, tipologie di contratti, il bilancio aziendale, la contrattazione sindacale, il lavoro di gruppo, l’organizzazione d’impresa, la gestione di qualità, la cultura cooperativa, ecc.), all’organizzazione di progetti con l’impresa o di attività di simulazione d’impresa e di visite in azienda/cantieri.

A partire dalle classi quarte, oltre ai progetti con le imprese, gli studenti verranno introdotti gradualmente in azienda dove svolgeranno piena attività di alternanza nel

 

 

secondo periodo del quarto anno scolastico e nel corso della classe quinta. Verranno inoltre proposte visite didattiche ad aziende e cantieri. Per gli studenti di classe terza e quarta che ne fossero interessati sarà possibile anche l’organizzazione di stage estivi in Italia e in Germania a Bayreuth, dove ha sede l’Istituto Fachoberschule con il quale la nostra scuola vanta un gemellaggio ormai ventennale.

Di norma le 400 ore triennali di Alternanza Scuola-Lavoro saranno equamente distribuite sui tre anni di studio.

C4 - Moduli di approfondimento e potenziamento

DOCENTE RESPONSABILE

Bruno  

CLASSI COINVOLTE

5C ET

NUMERO ALLIEVI

20

DESCRIZIONE

MODULO DI APPROFONDIMENTO per la Classe 5C ET dell'a.s. 2016-17.

Progettazione autonoma e successiva esecuzione di un'attività all'estero tesa a migliorare le competenze di base e quelle specifiche tecnico-curriculari.

In questa attività verranno messe alla prova le capacità organizzative, di auto-imprenditorialità, di iniziativa, le competenze comunicative in lingua italiana ed in lingua straniera, la capacità di identificare esperienze formative in contesti diversi da quello scolastico, nonché il senso di responsabilità e di solidarietà fra partecipanti.

Verrà pertanto richiesto agli allievi di seguire, coinvolgendo tutto il gruppo classe, ogni fase dell’azione progettuale dalla ideazione dell’attività alla realizzazione pratica, affrontando tutti i problemi legati ai contenuti ed alla logistica. Viene previsto di realizzare attività di approfondimento sia in ambito scientifico-tecnologico che umanistico, in raccordo con i contenuti della formazione scolastica, ed inoltre di inserire attività riconducibili all’ASL.

Coordinano la fase di progettazione e realizzazione i professori Pregara e Bruno.

 

C4 - Moduli di approfondimento e potenziamento

DOCENTE RESPONSABILE

de Colombani

CLASSI COINVOLTE

Quarte e quinte dell’Istituto

NUMERO ALLIEVI

Allievi interessati     all’attività      proposta       in       orario pomeridiano

DESCRIZIONE

Attività denominata “Matematica Club”

Docenti del Corso di Studi in Matematica dell’Università di Trieste daranno vita alle attività di un club di matematica. Si prevedono 10 incontri della durata di due ore in cui verranno proposti piccoli seminari seguiti da un laboratorio di tipo problem solving e un piccolo rinfresco a tema sull’argomento trattato.

I docenti di Matematica dell’Istituto stimoleranno gli studenti che dimostrano interesse verso il mondo universitario a partecipare agli incontri e provvederanno alla loro iscrizione al “Matematica Club”. Inoltre si prevede un riconoscimento di quest'attività ai fini dei crediti formativi.

C4 - Moduli di approfondimento e potenziamento

DOCENTE RESPONSABILE

Benevento

CLASSI COINVOLTE

Classi quinte dell’Istituto

NUMERO ALLIEVI

Allievi interessati     all’attività      proposta       in       orario pomeridiano

DESCRIZIONE

Preparazione ai test d’ingresso all’Università.

Tale azione progettuale fa parte del Progetto “Lauree Scientifiche”.

I docenti di Matematica che intendono partecipare all’azione progettuale prenderanno parte a degli incontri preparatori all’Università.

 

 

Agli alunni delle classi quinte saranno proposte delle lezioni per un’adeguata preparazione alle prove di ingresso all’Università.

I docenti coinvolti si coordineranno per svolgere 15 ore di lezione in orario pomeridiano con gli alunni interessati.

C4 - Moduli di approfondimento e potenziamento

DOCENTE RESPONSABILE

Bruno

CLASSI COINVOLTE

Classi 3C et, 4C et, 4D et, 5C et dell’Istituto

NUMERO ALLIEVI

Tutti (65)

DESCRIZIONE

L’azione progettuale si basa un accordo di rete denominato “CooperAttivaMente” sottoscritto dal nostro Istituto e la Lega delle Cooperative del FVG.

L’azione progettuale si propone di diffondere una cultura cooperativa, nel suo insieme di valori, principi e opportunità lavorative, attraverso l'acquisizione di competenze per lo sviluppo di una idea imprenditoriale.

L’azione progettuale prevede per la classe terza un minimo di 4 incontri di 2 ore cadauno con gli animatori della Lega delle Cooperative, a cui seguirà un incontro finale divulgativo sulla comunicazione.

Per le quarte si effettuerà un minimo di 4 incontri di 2 ore cadauno con esperti e imprenditori del mondo della Cooperazione a cui seguirà un incontro finale (una competizione fra Istituti regionali aderenti all’azione progettuale) per la presentazione del progetto imprenditoriale che gli allievi svilupperanno negli incontri curriculari.

Per le classi quinte la partecipazione prevede percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro.

D4 - Formazione Sicurezza

 

DOCENTE RESPONSABILE

Lauri

CLASSI COINVOLTE

Tutti gli studenti delle classi prime. Per eventuali approfondimenti legati alle attività di Alternanza ScuolaLavoro, anche gli studenti del secondo biennio e del quinto anno.

NUMERO  

135

DESCRIZIONE

La formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro riguarda le indicazioni per il controllo dei pericoli, l’adozione di pratiche di lavoro sicure, l’uso appropriato dei dispositivi individuali di protezione, le procedure da adottare in caso di emergenza e far cambiare i comportamenti dei lavoratori.  Agli effetti delle disposizioni sulla sicurezza lo studente è “lavoratore” in senso proprio solo quando utilizza un laboratorio: art 2 comma a del D.lg. 81/08 “…l’allievo che ... faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi in cui l’allievo sia effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione”. Vengono previste ai sensi degli accordi Stato-Regioni vigenti, 4 ore di formazione generale e 8 ore di formazione specifica.

E4 - Information and Communication Technologies come strumento di connessione interdisciplinare nella scienza e nella società complessa dell'informazione

IN ATTESA DI RISPOSTA DEL MIUR IN MERITO AL FINANZIAMENTO

F4 - Laboratorio Fab-Lab

L’azione progettuale “Laboratorio territoriale per l'occupabilità – Multilab”non ha ottenuto il finanziamento MIUR

DOCENTE RESPONSABILE

de Maria  

CLASSI COINVOLTE

Alcune classi del primo biennio

NUMERO ALLIEVI

Tutti quelli delle classi individuate

DESCRIZIONE

Saranno sviluppate competenze per l’utilizzo di nuove tecnologie digitali ed in particolare della piattaforma edmodo come ambiente per la condivisione di tecniche

 

specifiche finalizzate ad operare attraverso la grafica e la stampa 3D; saranno inoltre sviluppate competenze legate alle tecniche di videoripresa; è prevista infine la realizzazione di un percorso didattico educativo di peer education con alunni della Scuola secondaria di primo grado.

I docenti coinvolti nell’azione progettuale riceveranno un’apposita formazione.

G4 - Basi di Fisiologia dei sistemi biologici ed Elettrofisiologia

DOCENTE RESPONSABILE

Tommasoni

CLASSI COINVOLTE

4B e 5B Elettronica

NUMERO ALLIEVI

13+14= 27

DESCRIZIONE

Integrazione delle materie di indirizzo con basi di elettrofisiologia in lingua inglese con il metodo CLIL, da svolgere in 10 ore. Si studieranno mediante presentazioni in P.point e schede le caratteristiche principali del sistema nervoso, cardiocircolatorio e muscolare, con  particolare attenzione alla trasmissione degli impulsi elettrici. L’obiettivo è che gli studenti siano in grado di descrivere in inglese la struttura del neurone, la trasmissione del segnale elettrico, il potenziale d’azione, e gli altri sistemi, conoscendo l’applicazione di alcuni apparecchi biomedicali a questi sistemi. Verrà fatto ampio uso di immagini, schemi, animazioni, e numerose attività di rinforzo; si lavorerà sulla produzione linguistica nei gruppi. Gli esercizi includono  completamenti di frasi, abbinamenti, collegamenti fra termine e definizione, tabelle e grafici.  

 

 

 

 

 

 

 

 

5) DALLE INDICAZIONI DI NORMA ALLE SCELTE EDUCATIVE E DIDATTICHE

 

A5 - Utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica

DOCENTE RESPONSABILE

Giotti

CLASSI COINVOLTE

5B EL, 3G TL, 4B EL, 4F IN, 3E IN, 4E IN, 5E IN, 5F IN

NUMERO ALLIEVI

135

DESCRIZIONE

Vengono realizzati i progetti europei che, grazie ai finanziamenti PON, permetteranno l’arricchimento delle strumentazioni tecnologiche a sostegno della didattica e dell’utilizzo del Registro Elettronico. Viene previsto l’utilizzo della piattaforma di e-learning Moodle, per l’accesso degli studenti via internet a materiale didattico interattivo, con quiz ed esercizi per varie materie. Viene altresì prevista l’adesione alla Cisco Networking Academy per la qualità e la quantità di materiale didattico multimediale fornito, il software didattico e per i corsi erogati ai docenti di reti. Ogni classe sarà dotata di postazione di computer e rete LAN.

B5 - Educare alla parità di gen

ere e contrastare il bullismo

DOCENTE RESPONSABILE

a)

Leprini (contrasto del bullismo omofobico)

 

b)

Leprini ( giovani consapevoli)

CLASSI COINVOLTE

a)

Tutte le classi terze

 

b)

Tutte le classi seconde

NUMERO ALLIEVI

a)

97

 

b)

117

DESCRIZIONE

a)

L’attività prevede due incontri di due ore ciascuno, ognuno alla presenza di un docente: il primo con uno psicologo e il secondo con uno psicologo e una persona che testimonia la propria esperienza. Vengono proposti dei filmati con la finalità di analizzare in particolare il linguaggio usato abitualmente, spesso in modo inconsapevolmente scorretto. Si cerca di far capire come anche le parole possano ferire profondamente e si vuole evitare di emarginare dei ragazzi a causa di pregiudizi.

 

b)Il percorso prevede due incontri di un’ora ciascuno, con la presenza in classe, oltre all’insegnante di lettere, di volontari che illustreranno ai ragazzi i problemi di disagio nella nostra città. Nella seconda ora, su scelta dei ragazzi stessi, si parlerà in particolare del carcere ed i problemi connessi. Verranno visionati filmati relativi al lavoro svolto dalla comunità di S. Martino al Campo.

C5 - Educazione stradale

 

DOCENTE RESPONSABILE

Reggio

CLASSI COINVOLTE

Classi prime e seconde

NUMERO ALLIEVI

250

DESCRIZIONE

Gli alunni verranno sensibilizzati all’educazione stradale sia in classe con lezioni frontali che illustrino il codice della strada, sia con incontri con la Polizia stradale.

 

6) PROGETTO: PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE

A6 - Attivazione di un corso di inglese per docenti

DOCENTE RESPONSABILE

Pettener

PERSONALE COINVOLTO

Docenti di discipline non linguistiche che intendono sostenere l’esame di certificazione QCER di livello B2 o C1.

NUMERO DI DOCENTI

Da definire

DESCRIZIONE

Il corso, tenuto da un docente dell’Istituto e da uno madrelingua, si propone di valorizzare le abilità linguistiche dei docenti attraverso il recupero e la riorganizzazione delle conoscenze pregresse.

B6 - Sicurezza nei luoghi di lavoro

DOCENTE RESPONSABILE

Lauri

DIPENDENTI COINVOLTI

Tutti i docenti e il personale ATA neoassunti.

 

NUMERO DIPENDENTI

Non definito anche in virtù dei contratti di supplenza temporanea.

DESCRIZIONE

Verrà organizzata la formazione generale per 4 ore; quella specifica per 8 ore; quella specifica aggiuntiva per i Preposti per ulteriori 8 ore.

Verranno inoltre organizzati i percorsi di aggiornamento per i docenti formati nel 2012. Questi devono infatti completare 6 ore di aggiornamento entro il 2017.

C6 - Psicologia dell'adolescenza e didattica per competenze

DOCENTE RESPONSABILE

Frisenna

SOGGETTI COINVOLTI

Tutti i docenti dell’Istituto

NUMERO DIPENDENTI

L'attività di formazione si articolerà in due incontri di due ore ciascuno.

DESCRIZIONE

Un esperto formerà i docenti sulle strategie da adottare per stabilire relazioni positive con gli alunni, creare un clima di classe positivo, in cui ascolto attivo e comunicazione autentica si coniughino alle competenze disciplinari, e favorire la motivazione all’apprendimento.

Inoltre lo stesso si soffermerà sui principali modelli relazionali tra insegnanti e studenti evidenziando le caratteristiche psicologiche degli adolescenti (in particolare di quelli nativi digitali), al fine di fornire ai docenti degli spunti per proporre attività in situazione motivanti che permettono di coinvolgere gli alunni nel processo di insegnamento - apprendimento.

D6 - Alternanza scuola/lavoro

DOCENTE RESPONSABILE

Dirigente Scolastico

PERSONALE COINVOLTO

Docenti che aderiscano

NUMERO DOCENTI

Da definire

DESCRIZIONE

Verrà organizzato un breve corso di formazione che permetta il coinvolgimento consapevole dei Consigli di Classe nella predisposizione delle attività finalizzate alla valorizzazione dell’Alternanza Scuola-Lavoro quale

 

 

metodologia di approccio didattico alla costruzione delle competenze.

E6 - Uso nuove Tecnologie

DOCENTE RESPONSABILE

Degasperi (Animatore Digitale)

SOGGETTI COINVOLTI

Tutti i docenti dell’Istituto interessati  

ORE

Minimo 2 h per il Registro Elettronico

Moduli di 8 h per la formazione specialistica sull’uso di risorse informatiche e multimediali.

DESCRIZIONE

Verranno organizzate diverse attività:

-  formazione relativa all’utilizzo del Registro Elettronico “Classe viva”, che in realtà è concepito anche come uno strumento per la didattica;

-  assegnazione di attività di tutoraggio a qualche docente che possa accompagnare i Colleghi meno

esperti;

-  attività di formazione sull’utilizzo di risorse informatiche e multimediali nella didattica. L’obiettivo è quello di formare i docenti sull’uso pedagogico delle TIC per offrire opportunità educative che siano al passo con lo sviluppo tecnologico e che abbiano un impatto significativo sui processi didattici;

-  adesione dell’Istituto alle iniziative di formazione del PNSD.

F6 – Aggiornamento tecnico

DOCENTE RESPONSABILE

a)   Lollis per il settore informatico

b)  Bruno per il settore elettronico

SOGGETTI COINVOLTI

a)   Tutti i docenti di Informatica

b)  Tutti i docenti di Elettronica

ORE

10 ore per ogni modulo formativo

DESCRIZIONE

Aggiornamento dei docenti di informatica sui linguaggi maggiormente richiesti dal mondo del lavoro. Si intende attivare e/o partecipare a dei corsi sulla programmazione Java o sulla programmazione per Android, e sull’utilizzo del software didattico della Cisco Networking Academy.

Aggiornamento dei docenti di Elettronica sulle caratteristiche strutturali delle strumentazioni bioelettroniche.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.