PIANO DI ATTUAZIONE DEI PROGETTI

PREVISTI DAL POF 2016/19

SECONDA ANNUALITA’

a.s. 2017/18

 

 

Il Consiglio d’Istituto

 

 

VISTO il POF 2016/19 predisposto dal Collegio dei Docenti ed approvato dal Consiglio di Istituto in data 18 gennaio 2016, delibera n. 38;

CONSIDERATO che la prima revisione del POF 2016/19 è stata approvata dai competenti Organi Collegiali;

CONSIDERATO che la Dirigente Scolastica ha integrato le proprie Linee di Indirizzo con comunicazione al Collegio dei Docenti dd. 06 settembre 2017;

CONSIDERATO il Piano delle Attività dei Docenti per l’a.s. 2017/18, adottato dalla Dirigente Scolastica con Circ. n.107/Bis/dd.11.11.2017;

CONSIDERATE le specificità dell’Organico del Potenziamento assegnato all’Istituzione Scolastica per gli anni scolastici 2016/19, con particolare riferimento all’annualità 2017/18, le competenze di tutti i Docenti in servizio presso l’Istituto e le proposte progettuali presentate dai Docenti individuati quali Responsabili delle diverse azioni progettuali;

CONSIDERATA la delibera dd. 27.11.2017 con la quale il Collegio dei Docenti ha proposto al Consiglio d’Istituto il Piano di Attuazione dei Progetti previsti dal POF 2016/19

delibera all’unanimità

(delibera n° 33/2017 dd. 06/12/2017)

 

per l’anno scolastico 2017/18

il seguente Piano di Attuazione dei Progetti previsti dal POF 2016/19:

 

 

 

 

 

1) PROGETTO: AZIONI DI CONTRASTO ALLA DISPERSIONE SCOLASTICA

 

 

A1 e B1 - ACCOGLIENZA PER LE CLASSI PRIME E SPORTELLO D’ASCOLTO

Docente responsabile

Leprini Cynthia

Classi coinvolte

Per lo sportello d'ascolto: tutte le classi dell’Istituto Per l’accoglienza: sette classi prime

Numero allievi

Per l'accoglienza: 134

Per lo sportello d'ascolto: tutte le classi dell’Istituto

Descrizione

 

 

Lo scopo dell’azione progettuale è cercare di creare un gruppo classe che ascolti, comprenda e aiuti i propri compagni; così tutti possono esprimersi al meglio. Sono previsti due interventi di tre ore nelle classi, alla presenza di un esperto e due insegnanti. In questo modo l’esperienza viene condivisa e poi riportata al consiglio intero. I ragazzi apprezzano il fatto che gli insegnanti abbiano, in questo contesto, un diverso ruolo.

Viene proposto uno sportello a prenotazione, vengono così sfruttate al meglio le ore previste. Su richiesta di uno studente (a volte pungolato da un docente) viene interpellata la responsabile che organizza l’incontro. Questo si svolge in un ambiente piccolo ma riservato a questo scopo. In casi particolari vi possono accedere anche i genitori.

C1 - Organizzazione di iniziative di educazione alla salute intese anche come prevenzione alle dipendenze

Attività 1: Prevenzione dell'alcolismo

Attività 2: Educazione alla salute - Alimentazione, integrazione e sport nell'adolescente

Attività 3: Incontri con la ricerca- ricercatore AIRC

Attività 4: Incontri di sensibilizzazione in materia di donazione e trapianto

Attività 5: Unplugged

Attività 6: "Verso una scuola che promuove salute"

Docente responsabile

Attività 1/2/3/6: Degasperi Valentina

Attività 4: Degasperi Valentina e de Maria Paolo

Attività 5: Baldas Valentina, Degasperi Valentina, Frisenna Barbara

Classi coinvolte

Attività 1: classi seconde

Attività 2: classi seconde/ classi terze

Attività 3: classi seconde

Attività 4: classi quarte/quinte

Attività 5: classi prime/seconde

Attività 6: tutti gli studenti dell'Istituto

Numero allievi

Attività 1: 113

Attività 2: 113 (classi seconde), 80 (classi terze)

Attività 3: 113

Attività 4: 208

Attività 5: 1E (20), 2C (14), 2I (21)

Attività 6: tutti gli studenti dell'Istituto

Descrizione

Attività 1: Prevenzione dell'alcolismo

Gli studenti delle classi seconde saranno guidati dai volontari dell’associazione A.S.T.R.A. in un percorso che è finalizzato a fare conoscere meglio gli effetti dannosi dell'alcool sull'organismo e sul comportamento e  a rendere i ragazzi più consapevoli e competenti dei rischi legato all’abuso di alcolici. Attraverso testimonianze, gli studenti verranno sensibilizzati sulle diverse problematiche che possono insorgere in seguito all'abuso di bevande alcoliche e verrà messa in discussione la "cultura" dell'abuso di sostanze alcoliche come sinonimo di libertà e di divertimento. È previsto un incontro per classe in orario curricolare.

Attività 2: Educazione alla salute - Alimentazione, integrazione e sport nell'adolescente

Esperti nel campo della nutrizione e della medicina dello sport spiegheranno ai ragazzi l’importanza di una corretta alimentazione associata ad uno stile di vita equilibrato, in particolare se abbinata ad una corretta pratica sportiva. In questo modo, gli studenti saranno indirizzati verso scelte alimentari più consapevoli, anche al fine dell’ottimizzazione della resa sportiva. Per ciascuna delle classi seconde, sono previsti due incontri in orario curricolare, accorpando due classi. Nell’incontro rivolto alle classi terze verranno approfonditi i temi dell’utilizzo errato di integratori alimentari e del doping.

Attività 3: AIRC nelle scuole - incontri con la ricerca

Gli incontri con la ricerca non una vera e propria lezione ma un dialogo con un ricercatore che racconta la propria esperienza professionale e di vita e fa scoprire agli studenti la ricerca oncologica. Si tratta di un'occasione per approfondire i temi della prevenzione e dei corretti stili di vita, in cui gli studenti possono condividere con il ricercatore i propri dubbi e curiosità e scoprire come impegnarsi a fianco della ricerca sul cancro. E' previsto un incontro di due ore rivolto alle classi seconde.

 

 

Attività 4: Incontri di sensibilizzazione in materia di donazione e trapianto

Gli incontri hanno l'obiettivo di sensibilizzare e di informare gli studenti sulla donazione di sangue e di midollo osseo. Per gli studenti interessati sarà possibile anche effettuare una visita al Servizio di Medicina Trasfusionale dell'Azienda Sanitaria Universitaria di Trieste  presso l'Ospedale Maggiore. Un terzo incontro sarà mirato a sensibilizzare gli studenti in merito alla donazione e al trapianto di organi e tessuti nell'ambito del progetto Ministeriale "Ti voglio donare" .

Attività 5: Unplugged

Unplugged è un programma di prevenzione delle dipendenze e di promozione della salute basato sul modello dell’influenza sociale rivolto a studenti del primo grado e del primo biennio del secondo grado. Il programma non si limita a fornire informazioni sull'uso di sostanze ma integra l'acquisizione di nuove conoscenze con attività di sviluppo di life skills basato sul modello dell’Influenza Sociale e dell’Educazione Normativa.

Il programma è disegnato, a partire dalle migliori evidenze scientifiche, da un gruppo di ricercatori europei e valutato nell’ambito dello studio EU-Dap. Il percorso formativo è proposto dal Dipartimento di Prevenzione e dal Dipartimento delle Dipendenze dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste.

 

 

 

Attività 6: "Verso una scuola che promuove salute"

L’Istituto fa parte del gruppo di scuole che ha sottoscritto l’accordo di rete “Verso una scuola che promuove salute” con l’Azienda Assistenza Sanitaria n.1 Triestina e il Comune di Trieste. L’azione progettuale prevede il coinvolgimento dei docenti, degli studenti e dei genitori con l’istituzione di un gruppo di lavoro che ha la funzione di coordinamento e indirizzo del proprio istituto e di raccordo con il gruppo di lavoro interistituzionale.

D1 - Orientamento in ingresso degli studenti dell'ultimo anno della Scuola secondaria di primo grado

Coordinamento con le scuole secondarie di primo grado

Attività 1: Lezioni aperte

Attività 2: Open Lab

Docente responsabile

Attività 1: Dibilio Cristina, de Colombani Elena

Attività 2: Ferlin Duilio

Classi coinvolte

Classi terze della Scuola secondaria di primo grado della provincia

Numero allievi

circa 200

Descrizione

Attività 1: Lezioni aperte (alla mattina)

E' un’occasione per entrare in contatto con la realtà dell’Istituto vivendo una giornata da studente di scuola superiore. Si opererà in classe e nei diversi laboratori, tanto con singoli studenti che ne facciano richiesta, quanto con classi intere, sempre della scuola secondaria di primo grado.

Attività 2: Open Lab (al pomeriggio)

Si tratta di unità didattiche appositamente pensate per studenti di Scuola secondaria di primo grado, sviluppate in laboratorio, inerenti alle materie di: automazione e robotica, elettrotecnica, informatica, costruzioni, ambiente e territorio, disegno tecnico al computer (Autocad), di tecnica dei motori, elettronica e telecomunicazioni.

E1 - Attuazione dell'orientamento degli studenti del secondo anno del percorso di studi

Docente responsabile

Loco Roberto per l’indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia, Lollis Flavia per l’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni, Bruno Paolo per l'indirizzo Elettronica ed Elettrotecnica

Classi coinvolte

Tutte le classi seconde

Numero allievi

113

Descrizione

Orientare gli studenti del secondo anno alla scelta dell’articolazione o dell’indirizzo. Saranno organizzate attività laboratoriali anche con il coinvolgimento di Docenti Tecnico Pratici e attività di presentazione delle diverse articolazioni di studio in favore degli alunni e dei loro genitori.

F1 - Attivazione di gruppi di studio pomeridiani

Attività 1: Guida al metodo di studio - sportello pomeridiano

Attività 2: Peer Education

Docente responsabile

Attività 1: Tuillier Cristiana

Attività 2: de Manzano Chiara con la collaborazione di Dibilio Cristina e de Colombani Elena

Classi coinvolte

Attività 1: classi prime

Attività 2: 3ACAT, 3EIN, 2H, 1FIT, 1IMME

Gli studenti del Triennio in funzione di peer - teaching (5-10 alunni). Gli studenti del biennio come fruitori del servizio peer to peer (30-35 alunni).

Numero allievi

Attività 1: Il gruppo di studio è aperto su invito agli studenti con DSA ed eventuali BES. Il numero degli studenti è da considerarsi variabile anche in considerazione delle singole situazioni che possono verificarsi nel corso dell’anno.

Attività 2: circa 40. Il numero degli studenti è da considerarsi variabile anche in considerazione delle singole situazioni che possono verificarsi nel corso dell’anno.

Descrizione

 

 

Attività 1: Il gruppo di studio si riunirà con cadenza settimanale fino al mese di dicembre 2017. Potrà essere eventualmente valutata una proroga dell’attività.

Gli allievi avranno la possibilità di studiare gli argomenti trattati in classe sotto la guida di un docente, che si occuperà di dare loro una corretta impostazione di studio, di rispondere ai loro dubbi e di aiutarli nel recupero delle carenze eventualmente emerse.

 

 

Attività 2: Si tratta di attivare la peer education a supporto dello studio della matematica, abbinando più classi: sotto la supervisione delle docenti di matematica, all'interno delle classi 3A CAT e 3E IN sono individuati degli studenti con funzione di tutor che opereranno a favore degli studenti delle classi 1I MME e 1F IT. I tutor potrebbero aiutare all’occorrenza anche alcuni alunni della 2H MME. Agli alunni tutor verrà proposto un breve incontro di formazione pomeridiano per la conoscenza della peer education; le docenti di matematica organizzeranno un incontro sulle strategie di problem solving.

G1 - Educazione Ospedaliera: da attivare in caso di necessità

H1 - Attivazione Centro Sportivo Studentesco

Docente responsabile

Marassi Roberto

Classi coinvolte

Tutte le classi dell’Istituto

Numero allievi

Tutti

Descrizione

Attivazione Centro Sportivo Studentesco da svolgere in orario extrascolastico su base volontaria strutturato per un corretto avviamento dei giovani alla pratica sportiva onde migliorare le abitudini di vita e la salute. Proposta e valorizzazione delle attività ludico motorie convenzionate e non, valide alla promozione della cultura sportiva e per rafforzare la socializzazione tra gruppi e gruppo classe. Promozione del diritto degli studenti alle esperienze ludico motorie, mediante l’invito alla partecipazione di tutti gli studenti ai tornei interni di calcio, basket, pallavolo, tennis tavolo, ecc. e la partecipazione alle manifestazioni tra istituti ai Campionati Studenteschi nell’anno scolastico 2017/2018.

I1 - Coro Scolastico

Docente responsabile

Baldas Valentina

Classi coinvolte

Tutte: gruppo di interesse

Numero allievi

20-30

Descrizione

I ragazzi parteciperanno ad un’attività di canto corale sotto la direzione di un maestro direttore individuato dalla scuola in collaborazione con il Conservatorio di Trieste. Con il canto corale, ai ragazzi verrà proposto un percorso di educazione musicale che sviluppa  la sensibilità estetica dei giovani ma, al tempo stesso, educa allo spirito di gruppo, alla condivisione, alla cittadinanza.

J1 - Leggere e scrivere

Attività 1: Giornalino

Attività 2: Biblioteche scolastiche innovative

Attività 3: Progetto laboratorio giornalismo "Il Piccolo in classe"

Attività 4: Peer to peer – il piacere della condivisione della lettura

Docente responsabile

Attività 1: Perissutti Silvia

Attività 2: Vernier Francesca

Attività 3: de Manzano Chiara

Attività 4: Vernier Francesca

Classi coinvolte

Attività 1: Tutte le classi in particolare le classi seconde, terze e quarte

Attività 2: Tutte le classi

Attività 3: Classi del biennio: 1 E IT 1 I MME 1 G IT, 2B EE, 2C EE, 2I MME. Classi del triennio 3A CAT, 3E IN, 3F IN, 3B EL e 4I MM.

Attività 4: classe/i del biennio da individuare

Numero allievi

Attività 1: Studenti interessati

Attività 2: Tutti

Attività 3: 199

Attività 4: circa 20

Descrizione

Attività 1: L’editoria di classe viene proposta come strumento didattico importante per motivare e stimolare gli alunni alla scrittura, anche come comunicazione verso l’esterno. L’intento di far apprendere ai ragazzi le capacità di documentare e raccontare attraverso un lavoro di cooperazione e di divisione dei compiti, sviluppando responsabilità individuale dei partecipanti. Ricaduta: promozione dell’Istituto, sviluppo delle competenze specifiche degli alunni di costruire un testo di cronaca.

Attività 2: Il progetto prevede la trasformazione della biblioteca da luogo dove si possono consultare testi esclusivamente in formato cartaceo, a luogo dove si possano fare ricerche multimediali, si possano consultare cataloghi e piattaforme on-line, si possano svolgere attività didattiche.

La digitalizzazione di alcune opere, la prosecuzione della catalogazione con conseguente inserimento negli OPAC, l’apertura della biblioteca anche al territorio, renderanno il prezioso patrimonio librario posseduto disponibile anche al di fuori dell’ambiente scolastico.

 

 

Attività 3: Il laboratorio si svolge in 3 incontri da due ore l'uno, cui si aggiunge un ultimo incontro plenario in un teatro cittadino, a cui prendono parte tutte le classi iscritte. I contenuti sono: informazioni necessarie a comprendere le basi del giornalismo, sia dal punto di vista culturale (ruolo dei media nella società, diritti e doveri, rapporto con la politica), che tecnico (capacità di produrre articoli di cronaca). Il primo incontro in classe si svolge fra novembre e dicembre, il secondo in gennaio, il terzo in febbraio.

 

 

Attività 4: Il progetto si propone di realizzare dei cantieri di lettura, nei quali saranno coinvolti tutti gli allievi di una classe. Ogni allievo si impegnerà nella lettura di un libro, che poi presenterà nel corso di un evento in cui egli stesso “sarà” il libro. La finalità principale che si intende raggiungere è la condivisione del piacere della lettura.

 

 

K1 - Volontari e Solidali

Attività 1: Trasformare il nostro mondo: la filiera del Coltan

Attività 2: Natale di solidarietà

 

 

Docente responsabile

Attività 1: Baldas Valentina

Attività 2: Centi Angela

 

 

Classi coinvolte

Attività 1: da definire

Attività 2: 4E IN, 4G TL, 5I MM, 3B EL

Numero allievi

Attività 1: 20-30

Attività 2: 78

Descrizione

Attività 1: La proposta formativa invita a costruire una cittadinanza globale in cui tutti si sentano parte della stessa comunità di individui, che godono degli stessi diritti e necessitano le stesse tutele. L’Agenda 2030 dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile risponde a questa necessità con 17 Obiettivi per lo Sviluppo: tali obiettivi rappresentano impegni comuni per la lotta alla povertà e alla fame, il contrasto al cambiamento climatico e lo sviluppo umano integrale.

Attività 2: Sensibilizzare gli allievi sulle situazioni difficili di ragazzini di altre parti del mondo e nello stesso tempo creare un clima di fraternità tra tutte le componenti della scuola. Verranno organizzate iniziative natalizie per la raccolta di fondi da destinare ad azioni di solidarietà.

L1 - FAI: apprendisti Ciceroni

Docente responsabile

de Manzano Chiara con la collaborazione di de Maria Paolo

Classi coinvolte

Classi 2F e 2H e alunni volontari di altre classi per l’attività teatrale; gli altri alunni, coinvolti come Ciceroni nelle esperienze laboratoriali e nella creazione dell’audio/video, provengono da quasi tutte le classi della scuola.

Numero allievi

circa 100

Descrizione

L’Istituto “A. Volta”, aderendo all’iniziativa del FAI, intende proporre, con il contributo dei suoi Ciceroni, la visita guidata dell’Istituto, della biblioteca e dei suoi laboratori, per raccontare le sue origini attraverso un'esposizione di materiali e documenti di archivio, quali studi di decorazione pittorica e muraria risalenti ai primi del Novecento, fregi, progetti di falegnameria, disegni tecnici, grafiche in stile liberty, elementi d’arredo e intagli realizzati dai più importanti artisti, architetti e pittori della vecchia Trieste d’inizio secolo scorso, nonché strumentazioni tecnologiche storiche. La mostra sarà arricchita dalla proiezione di un filmato e da una rappresentazione teatrale realizzata dagli allievi, prevista per le giornate del FAI di primavera. Inoltre si prevede di organizzare un mercatino e elaborare una pubblicazione che raccolga la testimonianza delle migliori opere.

Per le classi del triennio l’attività sviluppata con il tutoraggio del FAI sarà valutata ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

M1 - I Colloqui Quotidiani

Docente responsabile

Dirigente Scolastico

Classi coinvolte

Tutte

Numero allievi

Tutti

Descrizione

Il tempo dei riposi viene riconosciuto a tutti gli effetti come tempo educativo, durante il quale i docenti in servizio nell’ora che precede e in quella che segue il riposo sono a disposizione degli studenti per colloqui, chiarimenti, consigli e qualsiasi altro intervento si renda necessario. Ciò dovrebbe agire sul benessere dei ragazzi e in generale sul clima relazionale e la motivazione scolastica.

 

 

 

2) PROGETTO: AZIONI DI MIGLIORAMENTO DEGLI ESITI DELLE MATERIE SCIENTIFICO-TECNOLOGICHE IN USCITA DAL PRIMO BIENNIO

B2 - Sportelli pomeridiani permanenti

Docente responsabile

Dirigente Scolastico

Classi coinvolte

Tutte

Numero allievi

A seconda dei bisogni individuali

Descrizione

Per l’anno scolastico in corso, sulla base dell’Organico assegnato all’Istituto, sono organizzati sportelli permanenti di Matematica e Inglese per tutte le classi, Fisica per le classi del biennio, guida al metodo di studio per le classi prime, riservato a studenti invitati individualmente. Per le materie di area tecnica del secondo biennio e ultimo anno un supporto allo studio pomeridiano sarà organizzato sulla base delle esigenze espresse dal livello degli apprendimenti degli studenti. Gli studenti del secondo biennio e della classe quinta potranno fruire anche degli sportelli riservati all’Istituto Serale, previo accordo con i Docenti interessati. Allo stesso modo gli studenti dell’Istituto Serale potranno fruire degli sportelli dedicati agli allievi dell’Istituto Diurno.

C2 - Preparazione e partecipazione a giochi e olimpiadi connessi alle discipline di studio (giochi di Archimede e Olimpiadi della Matematica, giochi della Chimica, olimpiadi delle Scienze Naturali, olimpiadi di Informatica)

Docente responsabile

  1. Giochi di Archimede/Olimpiadi della Matematica: Voccia Gennario

  2. Olimpiadi delle scienze naturali: Degasperi Valentina

  3. Giochi della Chimica: Vernier Francesca

  4. Olimpiadi di Informatica: Longobardi Federico

CLASSI COINVOLTE E Numero DI allievi

  1. Giochi di Archimede: Allievi selezionati in tutte le classi della scuola (per un totale di circa 120) dai rispettivi docenti di matematica Per le Olimpiadi delle scienze naturali, i giochi della chimica e le olimpiadi di astronomia: gruppi di interesse

  2. Olimpiadi delle Scienze Naturali: Gruppo di interesse - classi del biennio. Alcuni studenti delle terze che hanno partecipato alle selezioni dell’anno precedente per una breve presentazione dell’esperienza nelle classi prime e seconde

  3. Giochi della Chimica: Gruppo di interesse di studenti del secondo anno. La selezione avverrà a cura dei docenti delle singole classi.

  4. Olimpiadi di Informatica: Tutti gli studenti dell’Istituto che segnaleranno manifestazione di interesse. Alla gara sono ammessi tutti gli studenti delle prime 4 classi, nati dopo il 30 giugno 1999. 

Descrizione

L’Istituto promuove la partecipazione alle olimpiadi e ai giochi relativi alle diverse discipline di studio. Le gare proposte hanno l’obiettivo di sviluppare e sostenere l’interesse e la capacità degli studenti nel settore matematico/scientifico (chimica, scienze naturali) e verso la scienza dell’informazione e le tecnologie informatiche. La partecipazione a queste iniziative contribuisce inoltre a migliorare gli esiti delle materie scientifico-tecnologiche in uscita dal primo biennio. L’approccio privilegiato è quello della soluzione di problemi e dell’imparare attraverso il fare; per la matematica, obiettivo dell’azione progettuale è proporre un approccio alla disciplina diverso da quello scolastico. La partecipazione degli studenti avverrà con diverse modalità a seconda della gara; in generale, dopo una prima fase che consiste in una prova di selezione d’Istituto, gli studenti selezionati potranno accedere alle gare provinciali/regionali.

D2 - Attività per classi aperte in alcune unità didattiche delle materie scientifiche del primo biennio

Docente responsabile

Degasperi Valentina

Classi coinvolte

Classi prime e classi seconde

Numero allievi

134 (classi prime) + 113 (classi seconde)

Descrizione

L’obiettivo è rendere la didattica più proficua e intervenire tempestivamente quando se ne ravvisi la necessità attraverso la compresenza, ove possibile, e secondo modalità di esecuzione e scelta di strumenti che verranno di volta in volta concordati dai docenti coinvolti. La modalità di gestione dei gruppi di studenti per classi aperte potrà essere attivata dai docenti in base alle necessità eventualmente emergenti in corso d’anno.

G2 - Incontro famiglie allievi biennio

Docente responsabile

Degasperi Valentina

Classi coinvolte

Classi prime e classi seconde

Numero allievi

134 (classi prime) + 113 (classi seconde)

Descrizione

Verrà organizzato un incontro specifico in corso d’anno, in orario pomeridiano, per le famiglie degli allievi del primo biennio.

Gli obiettivi dell’iniziativa sono i seguenti:

  • presentazione alle famiglie delle attività principali programmate per il piano di miglioramento volte in particolare al biennio;

  • eventuale scambio di esperienze tra famiglie.

H2 - Unità di Apprendimento nell'ottica della continuità tra Scuola secondaria di primo e di secondo grado

Attività 1 - TELESWIM

Attività 2 – “In viaggio con l’altra metà del cielo”

Docente responsabile

Attività 1: Degasperi Valentina, Venturini Fulvio

Attività 2: Gorgatto Renata

Classi coinvolte

Attività 1: 2E IT, 2F IT, 1E IT, 4G TL, 4E IT e alunni interessati di altre classi (ad esempio, studenti di altre classi prime che nell’anno precedente e presso la loro scuola erano stati coinvolti nella presentazione dei risultati del progetto da parte degli studenti dell’Istituto)

Numero allievi

circa 50

Descrizione

Attività 1 - Il progetto Teleswim intende realizzare una serie di test in laboratorio e sul campo su strumenti in grado di comunicare dati acquisiti on-site nei rilevamenti geomorfologici costieri, secondo i protocolli messi a punto nell’ambito del progetto Geoswim (responsabile il prof. Stefano Furlani, DMG Università di Trieste). Le azioni formative sono rivolte sia a studenti del biennio che del triennio, in particolare per le specializzazioni Telecomunicazioni e Informatica. Tra gli obiettivi del progetto vi è la volontà di mettere in contatto gli studenti dell’Istituto con il mondo della ricerca scientifica. Le azioni formative sono progettate nell’ottica della continuità tra biennio e triennio e tra scuola secondaria di primo e secondo grado.

Attività 2 – alcuni/e studenti/sse di classe terza o quarta saranno impegnati in attività di formazione e di peer education con alunne di scuola primaria nell’ambito del progetto “L’altra metà del cielo” organizzato da Trenitalia che ha selezionato per questo progetto solamente 10 scuole su tutto il territorio nazionale.

Entrambe le attività provvedono un tutoraggio esterno e pertanto vengono considerate ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

I2 - La matematica in parallelo

Docente responsabile

Bradamante Francesca

Classi coinvolte

Verranno coinvolti gli alunni delle classi prime, seconde, terze e quarte del Volta

Numero allievi

circa 430

Descrizione

Il progetto si propone di uniformare i programmi di tutte le classi dell’Istituto, per favorire i frequenti cambi di sezione degli alunni o eventuali accorpamenti di due classi per formarne un’unica.

Sono già stati attivati programmi condivisi e verifiche comuni di fine anno scolastico per tutte le classi dalla 1^ alla 4^. Dette programmazioni potranno evidentemente essere riconsiderate in corso d’opera. In particolare nei tre gruppi delle classi prime F e G si realizzeranno verifiche parallele anche durante l’anno, prevedendo anche la trattazione concordata dei singoli argomenti.

 

 

 

 

J2 – PON 2014-2020 Competenze di base

La scuola partecipa all’avviso pubblico per il potenziamento delle competenze di base in chiave innovativa, a supporto dell’offerta formativa (Prot. 1953 del 21 febbraio 2017).

 

 

 

3) PROGETTO: POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE IN LINGUA INGLESE DEL SECONDO BIENNIO E DELL'ULTIMO ANNO DEL PERCORSO DI STUDI

A3 - Certificazione conoscenza lingua inglese

Docente responsabile

Coluccia Stefania

Classi coinvolte

Tutte

Numero allievi

Studenti che devono completare il corso iniziato nell’anno scolastico 2016-2017 e studenti che accettano di frequentare il corso a pagamento nell’anno scolastico 2017-2018.

Descrizione

Per gli studenti che devono completare il corso iniziato nell’anno scolastico 2016-2017 si prevedono alcune lezioni che permettano poi di sostenere l’esame di certificazione europea livello B1 e B2 (QCER).

Per gli studenti che accettano di frequentare il corso a pagamento nell’anno scolastico 2017-2018 saranno organizzate delle lezioni finalizzate al superamento dello stesso esame di certificazione europea.

B3 - Conferenze e incontri in lingua inglese

Docente responsabile

Coluccia Stefania

Classi coinvolte

Classi quarte e quinte

Numero allievi

208

Descrizione

Attraverso conferenze e incontri tenuti nella sede dell’Istituto o presso enti esterni, gli allievi delle classi 4e e 5e saranno coinvolti in momenti di confronto diretto con esperti invitati a presentare esperienze personali di ricerca in ambito tecnico-scientifico o umanistico. Si inviteranno esperti vicini alle realtà di eccellenza del territorio (tra cui SISSA, OGS, ICGEB, ICTP, dipartimenti tecnico-scientifici dell’Università degli Studi di Trieste, American Corner Trieste).

C3 - Integrazione delle materie di indirizzo con moduli CLIL

Docente responsabile

Coluccia Stefania

Degasperi Valentina classi 3A CAT, 3B EL, 4B EL,

5B EL

Classi coinvolte

Tutte le classi quinte

Classi 3A CAT, 3B EL, 4B EL

Numero allievi

Alunni delle classi interessate

Descrizione

Le classi coinvolte svolgeranno alcuni moduli di materie tecniche e scientifiche strutturati secondo la metodologia CLIL utilizzando l’inglese come lingua curricolare. I moduli saranno tenuti da insegnanti certificati CLIL o da insegnanti di materie tecniche con buona conoscenza della lingua straniera affiancati da un docente d’inglese.

Altri docenti, per altre classi del secondo biennio e del quinto anno, potranno attivare moduli di insegnamento in lingua inglese concordando il proprio operato con un docente di lingua inglese.

D3 - L'inglese per il lavoro

Docente responsabile

Ogni docente di lingua inglese per la propria classe

Classi coinvolte

Tutte le classi terze, quarte e quinte

Numero allievi

Tutti gli studenti del triennio

Descrizione

I docenti di lingua inglese guideranno i propri alunni in attività riconosciute ai fini della valenza dell’Alternanza Scuola Lavoro, quali: stesura di curriculum vitae in lingua inglese, esercitazioni a colloqui di lavoro, ricerche di mercato, ricerche tecniche, scrittura di relazioni tecniche, scrittura di lettere motivazionali, gestione di colloqui telefonici ed altre attività in lingua inglese utili nel contesto lavorativo e coerenti con il piano di lavoro annuale..

E3 - Esperienza di studio in un Paese anglofono

Docente responsabile

Degasperi Valentina

Classi coinvolte

Tutte, su base volontaria

Numero allievi

Tutti gli alunni interessati

Descrizione

Viaggio studio di una settimana che consiste in un corso di lingua inglese di 15-20 ore in una scuola accreditata presso il British Council. Oltre al potenziamento linguistico, l’obiettivo è quello di approfondire la conoscenza della cultura e della geografia del Paese e di incrementare la motivazione all’apprendimento della lingua.

G3 - Club TED-Ed

Docente responsabile

Coluccia Stefania e Degasperi Valentina

Classi coinvolte

2BEE, 3CET, 5FIN

Eventuale adesione di altri classi 3e, 4e e 5e

Numero allievi

Tutti gli alunni interessati

Descrizione

Partecipando a un Club TED-Ed gli studenti si muovono all’interno di uno spazio formativo che unisce tradizione critica di grande rilievo a tecnologie avanzate di comunicazione web. Il percorso formativo offerto dai Club TED-Ed porta gli studenti da un lato a sviluppare uno spirito inquisitivo e critico verso le idee più innovative dei settori disciplinari di maggiore interesse e dall’altro ad acquisire ed esercitare competenze di public speaking per presentare proprie o altrui idee di valore. Il percorso si conclude con la creazione di una presentazione in stile TED attraverso cui gli studenti condivideranno la propria idea attraverso la TED-Ed Library con tutti gli altri studenti che, in diverse parti del mondo, sono membri di un Club TED-Ed. Un’eventuale conferenza potrebbe inoltre essere organizzata per fornire agli studenti la possibilità di condividere anche all’interno dell’istituto le proprie presentazioni.

 

 

 

 

  1. OTTIMIZZAZIONE DEL RAPPORTO CON IL MONDO DEL LAVORO

A4 - Iniziative di orientamento al mondo del lavoro

Docente responsabile

Pregara Claudio

Classi coinvolte

Tutte le classi quinte

Numero allievi

Tutti gli studenti di classe quinta

Descrizione

Agli studenti verrà data la possibilità di incontrare i rappresentanti e/o visitare le realtà didattiche e occupazionali presenti sul territorio della provincia in particolar modo e della regione dove possibile, nei modi e nei termini che saranno resi pubblici durante l’anno scolastico.

A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si prevede la partecipazione all’iniziativa “Porte aperte” dell’Università di Trieste, incontri con i Collegi Professionali, coi rappresentanti degli ITS presenti in regione, attività propedeutica con la Camera di Commercio di Trieste.

B4 - Alternanza scuola/lavoro e stage estivi

Docente responsabile

Pregara Claudio, Gorgatto Renata

Classi coinvolte

Tutte le classi del triennio

Numero allievi

circa 300

Descrizione

Per le classi terze gli studenti verranno preparati all’inserimento in azienda grazie all’approfondimento di alcuni temi specifici (tipologie d’impresa, sicurezza nel mondo del lavoro, primo soccorso, antincendio, tipologie di contratti, il bilancio aziendale, la contrattazione sindacale, il lavoro di gruppo, l’organizzazione d’impresa, la gestione di qualità, la cultura cooperativa, ecc.), all’organizzazione di progetti con l’impresa o di attività di simulazione d’impresa e di visite in azienda/cantieri. A partire dalle classi quarte, oltre ai progetti con le imprese, gli studenti verranno introdotti gradualmente in azienda dove svolgeranno piena attività di alternanza nel secondo periodo del quarto anno scolastico e nel corso della classe quinta. Verranno inoltre proposte visite didattiche ad aziende e cantieri. Per gli studenti di classe terza e quarta che ne fossero interessati sarà possibile anche l’organizzazione di stage estivi in Italia e in Germania a Bayreuth, dove ha sede l’Istituto Fachoberschule con il quale la nostra scuola vanta un gemellaggio ormai ventennale.

La scuola partecipa all’avviso pubblico per il potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro (sottoazione 10.6.6A “Percorsi di alternanza scuola-lavoro in ambito interregionale” e 10.6.6B “Percorsi di alternanza scuola-lavoro all’estero” con il supporto di Wärtsilä).

La scuola partecipa all’avviso pubblico “Educazione all’imprenditorialità”.

 

 

Di norma le 400 ore triennali di Alternanza Scuola Lavoro saranno equamente distribuite sui tre anni di studio.

C4 - Moduli di approfondimento e potenziamento

Attività 1: Approfondimento competenze, abilità e conoscenze

Attività 2: Matematica Club

Attività 3: Test di autovalutazione per l’accesso ai corsi di studio scientifici e tecnologici. La prova di matematica

Attività 4: Presenta il tuo argomento

Attività 5: Revamping Moodle- Rilanciamo Moodle

Attività 6: Robot a scuola

Attività 7: Cisco Networking Academy nell’Alternanza Scuola Lavoro: strumenti e competenze per la promozione di ambienti di apprendimento innovativi nell'area dell'IT e del networking

Attività 8: Costruisco il mio futuro

Attività 9: La sapienza della terra

Attività 10: Concorso "Terra: il pianeta è vivo"

Attività 11: Let’s go underwater

Docente responsabile

Attività 1: Bruno Paolo

Attività 2: de Colombani Elena

Attività 3: Benevento Francesca

Attività 4: Pregara Claudio

Attività 5: Venturini Fulvio

Attività 6: Venturini Fulvio

Attività 7: Totaro Pierluigi e Venturini Fulvio

Attività 8: Pisani Giorgio

Attività 9: de Maria Paolo

Attività 10: de Maria Paolo, Degasperi Valentina, Pisani Giorgio, Santoli Giuliano

Attività 11: Longobardi Federico, Venturini Fulvio, Affinito Marco

Classi coinvolte

Attività 1: Eventuali classi quarte e/o quinte

Attività 2: Classi quarte e quinte

Attività 3: Classi quinte

Attività 4: 5 B EL, 5 E IN, 5 F IN

Attività 5: 4G TL, 4B ET, 4C ET

Attività 6: 4B ET, 5C ET, 5D ET, 4I MM

Attività 7: 3E IN, 3F IN, 3B EL, 3C ET

Attività 8: 3A CAT + 5 IN

Attività 9: 1C EE, 2H MM , 3A CAT

Attività 10: 1E IT, 1C EE, 3A CAT

Attività 11: 2E IT, 4B EL

Numero allievi

Attività 1: 20

Attività 2: Allievi interessati all’attività proposta in orario pomeridiano

Attività 3: Allievi interessati all’attività proposta in orario pomeridiano - circa 40

Attività 4: Allievi interessati all’attività proposta in orario pomeridiano

Attività 5: 51

Attività 6: 16: 5 in 4B ET, 3 in 5C ET, 3 in 5D ET, 5 in 4I MM

Attività 7: 67

Attività 8: 40

Attività 9: 49

Attività 10: 48

Attività 11: 43

Descrizione

Attività 1: Potranno essere organizzati moduli di approfondimento didattico finalizzati alla conoscenza del sistema ITS post diploma, dell’orientamento universitario, dell’orientamento al lavoro; ciò in funzione dei finanziamenti che potranno rendersi disponibili in corso d’anno.

Attività 2: Attività denominata “Matematica Club”. Docenti del Corso di Studi in Matematica dell’Università di Trieste daranno vita alle attività di un club di matematica. Si prevedono 10 incontri della durata di due ore in cui verranno proposti piccoli seminari seguiti da un laboratorio di tipo problem solving. I docenti di Matematica dell’Istituto stimoleranno gli studenti che dimostrano interesse verso il mondo universitario a partecipare agli incontri e provvederanno alla loro iscrizione al “Matematica Club”. Inoltre si prevede un riconoscimento di quest'attività ai fini dei crediti formativi.

Attività 3: Tale progetto fa parte del Piano Lauree Scientifiche - Progetto “Matematica”. I docenti di matematica che intendono partecipare al progetto prenderanno parte a degli incontri preparatori all’Università. Saranno realizzati dei laboratori finalizzati alla preparazione alle prove di matematica per l’accesso all’Università, per gli studenti delle classi quinte che intendono iscriversi all’Università. I docenti coinvolti si coordineranno per svolgere 18 ore in orario pomeridiano con gli alunni interessati.

Attività 4: Approfondire un argomento o descrivere un proprio progetto o realizzare fisicamente una soluzione innovativa, presentando con tecniche multimediali il risultato del lavoro svolto, in un ambito coerente con la specializzazione e con le materie tecniche sviluppate durante l'anno scolastico.

Attività 5: Il progetto promuove l’uso della piattaforma di e-learning multimediale che è globalmente la più diffusa e completa favorendo l’interattività di lezioni e test valutativi online. Offre numerose risorse quali quali wikis (allestimento guidato di ipertesti condivisi), compiti, forum, lezioni, chat, glossari, etichette, ed altri. Utilizzabile in campo linguistico, artistico, storico, scientifico, tecnico. Questa esperienza è giunta al terzo anno.

Attività 6: Il progetto si propone la costruzione e la programmazione di un robot, un rover a quattro ruote, in grado di muoversi autonomamente in un ambiente, seguire una traccia, rilevare gli ostacoli ed aggirarli per riprendere più avanti il percorso tracciato sul pavimento.

Attività 7: Il progetto prevede il rinnovo dell’iscrizione dell'Istituto Tecnico Volta al programma Cisco Networking Academy, al fine di migliorare l'offerta didattica e i livelli di apprendimento degli studenti nell’area dell’IT, del networking e della sicurezza informatica, attraverso l'usufrutto da parte degli insegnanti di corsi di formazione ad-hoc e la partecipazione degli studenti, in orario curricolare ed extracurricolare (valevole anche per i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro), al corso IT ESSENTIALS, con l’accesso agli strumenti didattici e ai software specifici resi disponibili dalla Cisco alle scuole aderenti.

Attività 8: Sulla base dell’esperienza positiva conseguita nell’ a.s. 2016/17, si ripropone lo stesso tema finalizzato al proseguimento del progetto già svolto e ad altri progetti che saranno proposti dagli insegnanti eventualmente interessati, previa riunione informativa.

Il progetto prevede una collaborazione con i Maestri del Lavoro con simulazione di una impresa. Metodologie di analisi, creazione di un Business Plan, Soft-Skill, tecniche di risoluzione dei conflitti e lavoro in team. Sviluppo di una APP per la gestione della manutenzione di un edificio.

Attività 9: Dopo una prima fase di presentazione alla classe del progetto e di attivazione di un laboratorio per lo sviluppo di competenze metacognitive, anche attraverso l’apertura di una classe virtuale su piattaforma Edmodo, gli studenti, divisi in gruppi, inizieranno le vere e proprie esperienze di campo, lavorando direttamente ad un progetto di agricoltura biologica o di tutela ambientale, che rientrerà per la classe 3A CAT nelle attività di alternanza scuola lavoro. Gli studenti condivideranno le esperienze vissute su piattaforma Edmodo, per favorire la creazione di una “comunità di pratiche di apprendimento”. L' attività provvede un tutoraggio esterno e pertanto viene considerata ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

Attività 10: L'Istituto ha aderito all'attività/concorso “Terra: il pianeta è vivo" proposta dal Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università di Trieste, grazie al progetto “Piano Lauree Scientifiche”. Il DMG fornisce assistenza da parte di docenti universitari per progettare e costruire esperimenti connessi con fenomeni geologici: l'obiettivo dunque è quello di promuovere presso le scuole secondarie di secondo grado la costruzione di modellini in scala che riproducano un fenomeno geologico. Alla fine dell'attività progettuale sarà organizzata una giornata evento in cui gli studenti dei diversi istituti partecipanti presenteranno i loro progetti al pubblico. L' attività provvede un tutoraggio esterno e pertanto viene considerata ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

Attività 11: Il progetto presentato nell’ambito dell’iniziative POF Progetti Speciali 2017, coinvolge l’Istituto in quanto sottoscrittori dell’accordo di rete del Polo Tecnico Professionale Economia del Mare e dell’accordo di collaborazione firmato dall’Istituto Brignoli-Einaudi-Marconi di Monfalcone. 

Obiettivo primario del progetto è avviare un percorso di avvicinamento al tema della robotica sottomarina attraverso la costruzione di mini remotely operated vehicles (ROV), che gli studenti creeranno utilizzando il kit Sea Perch ideato dal MIT. Le attività previste per le classi aderenti al progetto sono: 2 ore di lezione frontale di introduzione alle tematiche progettuali dei droni sottomarini da parte di ricercatori del CNR; ogni classe avrà in dotazione un kit mini-ROV Sea Perch che costruirà e apprenderà a condurre; l'utilizzo dei mini-ROV costruiti, durante una uscita in mare e approfondimento di tematiche ecologiche con il supporto di ricercatori dell’OGS; attività ludico-didattica in piscina per il confronto tra le diverse realizzazioni di ROV sviluppate dalle diverse classi/istituti aderenti.

 

 

D4 - Formazione Sicurezza

Docente responsabile

Pich Alberto

Classi coinvolte

Tutti gli studenti delle classi prime. Per eventuali approfondimenti legati alle attività di Alternanza Scuola-Lavoro, anche gli studenti del secondo biennio e del quinto anno.

Numero

134

Descrizione

La formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro riguarda le indicazioni per il controllo dei pericoli, l’adozione di pratiche di lavoro sicure, l’uso appropriato dei dispositivi individuali di protezione, le procedure da adottare in caso di emergenza e far cambiare i comportamenti dei lavoratori. Agli effetti delle disposizioni sulla sicurezza lo studente è “lavoratore” in senso proprio solo quando utilizza un laboratorio: art 2 comma a del D.lg. 81/08 “…l’allievo che ... faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali limitatamente ai periodi in cui l’allievo sia effettivamente applicato alla strumentazioni o ai laboratori in questione”. Vengono previste ai sensi degli accordi Stato-Regioni vigenti, 4 ore di formazione generale e 8 ore di formazione specifica.

E4 - Information and Communication Technologies come strumento di connessione interdisciplinare nella scienza e nella società complessa dell'informazione

In attesa di risposta del MIUR in merito al finanziamento

 

 

  1. DALLE INDICAZIONI DI NORMA ALLE SCELTE EDUCATIVE E DIDATTICHE

A5 - Utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica

Docente responsabile

Giotti

Classi coinvolte

Tutte, con priorità di prime e quinte

Numero allievi

tutti

Descrizione

E’ previsto un ricco piano di investimenti per dotare ogni classe di postazione di lavagna interattiva.

B5 - Educazione alla legalità e al rispetto delle persone

Docente responsabile

Reggio Andreina (linee d'azione 1, 2, 3, 6 e 7)

Degasperi Valentina (linee d'azione 4 e 5)

Leprini Cynthia (linee d’azione 8 e 9)

Classi coinvolte

Tutte le classi dell’Istituto sono coinvolte in una o più delle attività previste dalle seguenti linee d’azione. Per la linea d'azione 5 in modalità peer education: gruppo di interesse. In tutte le classi verrà svolto il monitoraggio in tema di percezione dei fenomeni di bullismo, cyberbullismo e sulle abitudini di utilizzo delle nuove tecnologie.

Numero allievi

Tutti gli studenti

Per la linea d'azione 5 in modalità peer education: gruppo di interesse

Descrizione

Il progetto prevede le seguenti linee d'azione.

  1. Azioni di educazione all’accoglienza e alla multiculturalità organizzato dalla Prefettura di Trieste (classi terze);

  2. Azione di Educazione Stradale in collaborazione con la Polizia Stradale di Trieste (classi seconde);

  3. Azione di educazione alla legalità economica in collaborazione con la Guardia di Finanza (classi seconde);

  4. Incontro informativo e di sensibilizzazione “Contagiamoci in sicurezz@” in collaborazione con la Polizia Postale e delle Telecomunicazioni (classi prime, docenti e genitori);

  5. La scuola aderisce al progetto “A scuola per crescere bene” – attività di prevenzione e contrasto del fenomeno del bullismo e cyberbullismo (capofila ISIS Pertini di Monfalcone) con azioni rivolte a studenti, anche in modalità di peer education, docenti e genitori. Il progetto prevede la realizzazione di monitoraggi anonimi (on-line) rivolti agli studenti delle scuole secondarie in tema di percezione dei fenomeni di bullismo, cyberbullismo e sulle abitudini di utilizzo delle nuove tecnologie. La compilazione del questionario sarà guidata dai docenti formati a riguardo.

  6. Azioni di sensibilizzazione al rispetto delle persone, in particolare delle categorie più deboli. Particolare attenzione verrà dedicata al tema della violenza contro le donne. Incontro con il Presidente dell'ordine degli avvocati, Avv. Maria Pia Maier sul tema" La tutela dei soggetti deboli" (classi quarte e quinte);

  7. Azioni di sensibilizzazione alla parità di genere: il percorso prevede una serie di incontri sul tema della parità sul lavoro (classi quarte e quinte);

  8. Progetto “A scuola per conoscerci” (classi terze): interventi didattico-educativi di psicologi ed esperti di Arcigay e Arcilesbica per la prevenzione ed il contrasto dell’omofobia e del bullismo omofobico a scuola.

  9. Progetto a cura della Comunità di San Martino al Campo “Giovani consapevoli: la realtà del disagio nella nostra città”. Il progetto prevede due incontri di un’ora ciascuno con la presenza in classe, oltre all’insegnante di lettere, di volontari che illustreranno ai ragazzi i problemi di disagio nella nostra città. Nella prima giornata si discuterà del mondo del volontariato in generale per poi passare ad una sintetica descrizione delle attività svolte dalla Comunità. Nella seconda giornata verrà trattato il tema della realtà carceraria o della povertà.

 

 

  1. PROGETTO: PIANO DI FORMAZIONE DEL PERSONALE DOCENTE

Il piano di formazione del personale docente verrà attuato in base alle seguenti indicazioni:

STRUTTURA AGGIORNAMENTO

 

 

Formazione in presenza

Fino a 6 ore (4 iniziali, 2 finali)

 

 

Progettazione

Fino a 4 ore (da allegare)

 

 

Sperimentazione didattica

 

 

Fino a 8 ore (da documentare)

Attività di ricerca/azione

 

 

Fino a 8 ore (viene richiesta la produzione di materiali, da pubblicare in uno spazio web interno)

 

 

Approfondimento collegiale nei Dipartimenti e nei gruppi per materia

 

 

Fino a 8 ore (viene richiesta verbalizzazione)

Documentazione delle attività svolte

 

 

Fino a 4 ore (il materiale prodotto verrà pubblicato in uno spazio web interno)

 

 

TOTALE

25 ORE minime

Farà eccezione il corso sulla sicurezza nei luoghi di lavoro in quanto lo stesso è soggetto a precise indicazioni di norma e il corso di Inglese per il quale è previsto un maggior numero di ore in presenza.

Verranno attivati i seguenti percorsi:

A6 - Percorsi di formazione del personale docente

Percorso 1: Attivazione di un corso di inglese per docenti/verso il CLIL

Percorso 2: Formazione nell'ambito dell'innovazione digitale: i caffè digitali

Percorso 3: Gestire i conflitti in classe, come preparare la classe ad un apprendimento in gruppo di tipo cooperativo

Percorso 4: Didattica della matematica

Percorso 5: Corso per la predisposizione di prove di verifica delle competenze proposto dal coordinamento di lettere

Percorso 6: Corso di aggiornamento sui requisiti della certificazione ISO 9001 (2015)

B6 - Sicurezza nei luoghi di lavoro

Docente responsabile

Pich

Dipendenti coinvolti

Tutti i docenti e il personale ATA neoassunti.

Numero dipendenti

Non definito anche in virtù dei contratti di supplenza temporanea.

Descrizione

Verrà organizzata la formazione generale per 4 ore; quella specifica per 8 ore; quella specifica aggiuntiva per i Preposti per ulteriori 8 ore.

Verranno inoltre organizzati i percorsi di aggiornamento per i docenti già formati.

 

 

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.